Il libro che ti cambia la vita.

Tutti ne avranno sentito parlare.
Quasi tutti lo avranno letto.
A tutti è stato consigliato.

Sto parlando de “Il piccolo principe”.
Anche io, come tanti, sono stata indirizzata a questa lettura qualche anno fa e ne sono rimasta piacevolmente sorpresa. A volte sono i libri che dovresti leggere da bambino quelli che ti insegnano di più.

E’ una follia odiare tutte le rose perchè una spina ti ha punto, abbandonare tutti i sogni perchè uno di loro non si è realizzato, rinunciare a tutti i tentativi perchè uno è fallito.
E’ una follia condannare tutte le amicizie perchè una ti ha tradito, non credere in nessun amore solo perchè uno di loro è stato infedele, buttare via tutte le possibilità di essere felici solo perchè qualcosa non è andato per il verso giusto.
Ci sarà sempre un’altra opportunità, un’altra amicizia, un altro amore, una nuova forza.
Per ogni fine c’è un nuovo inizio.

Quando ho letto questo libro tutto attorno a me è cambiato. Avevo una migliore amica qualche tempo fa e provai aIl piccolo principe farlo leggere anche a lei. Non riuscii nella mia impresa. Sapete, oggi dico “avevo una migliore amica”, forse avrei dovuto accorgermi da queste piccole cose che non sarebbe durata a lungo. Attenzione non parlo assolutamente del fatto che lei non leggesse, siamo un popolo libero ( quasi ). Le consegnai questo libro dicendole una frase precisa che ancora ricordo:
<< Lo so che adesso ti preoccupi dei ragazzi, del tuo aspetto, è una cosa buona, ma da quando ho letto questo libro ho capito che a volte siamo tanto superficiali e di queste cose non mi importa più come mi importava prima. Forse a te potrebbe fare lo stesso effetto, forse potresti stare meglio con te stessa senza sforzo. >>
Le ragazze di 16 anni, com’è noto, sono tutte uguali, no?
Così glielo prestai.
Mi ritornò indietro qualche mese dopo e non lo aveva neanche aperto.
E’ rimasta una persona superficiale ( come mi sono accorta dopo ) e ci siamo perse.
Non do la colpa di questo al fatto che lei non abbia letto il libro, do la colpa a quanto il mondo di oggi è profondamente sbagliato nel modo di pensare, a quanto diamo importanza alle cose materiali, generalizziamo e creiamo pregiudizi sulle altre persone, a tutto il tempo che passiamo a guardarci allo specchio e il poco che passiamo a guardarci l’anima.
Non lo so, forse è perché mi sono sempre sentita un po’ rivoluzionaria nell’animo, ma vorrei cambiare le cose e so di non poterci riuscire. Non posso riuscirci perché le rivoluzioni non vengono da una persona sola ma dalle masse e perché non credo che qualcuno mi seguirebbe. Siamo tutti troppo abituati alla realtà che viviamo per cercare di cambiarla, nessuno si butta nelle cose nuove finché non si accorge che le cose contemporanee sono sbagliate.
Poche persone rischiano davvero.
Comunque io, dopo aver letto questo libro, ho capito una cosa: devi sempre pensare a te e fregartene di ciò che fanno gli altri, devi essere felice tu, devi stare bene tu, devi giudicare te stesso prima di qualunque altra persona e quel giudizio devi far sì che sia positivo, positivo perché lo è davvero e non perché te lo inventi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...