Recensione: Quello che sei per me – Rachel Van Dyken

5453315_285568

Trama:

È bastata una notte per mandare in frantumi l’esistenza di Kacey Jacobs. Da allora, lei ha abbandonato gli studi, si è trasferita in un’altra città e ha trovato un lavoro. Ma, proprio quando pensava di essersi lasciata tutto alle spalle, ecco che il passato torna a bussare alla sua porta. Letteralmente. Jake Titus si presenta da lei e per chiederle aiuto. D’istinto, Kacey vorrebbe cacciarlo subito via, ma come rifiutare un favore al suo unico, grande amore? In fondo si tratta di andare a casa dei genitori di Jake e di fingersi la sua fidanzata per un weekend. Un weekend in cui, magari, Kacey potrebbe fargli capire di essere davvero la ragazza giusta per lui. Purtroppo nessuno l’ha informata che tra gli invitati ci sarebbe stato pure Travis, il bellissimo – e odioso – fratello maggiore di Jake…
È solo un’occasione tutto ciò che desidera Travis Titus. Da bambino, ha scommesso con Jake che, una volta diventato grande, avrebbe sposato Kacey. E, nel corso degli anni, le ha provate tutte per fare colpo su di lei: inutilmente. Anzi, sembra proprio che Kacey non lo possa sopportare. Ma adesso lui è una persona diversa, e vuole confessare a Kacey i suoi sentimenti. Saranno sufficienti due giorni per conquistare il suo cuore, o dovrà rassegnarsi a guardare la donna della sua vita cadere tra le braccia del fratello?


 

Tre ragazzi che si conoscono da sempre e formano un triangolo amoroso… nulla di nuovo, si sa.
MA questo non significa assolutamente nulla, infatti questo libro mi è piaciuto.
Alcune scene sono davvero molto divertenti – soprattutto quelle con la nonna♥ – e la storia è ben costruita.
Kacey conosce i fratelli Titus da sempre… ma si è innamorata di quello sbagliato. TOTALMENTE SBAGLIATO. Jake, infatti, mi è stato sulle palle praticamente per tutta la lettura: è un ragazzo/uomo odioso e decisamente troppo pieno di sé.
I personaggi sono davvero bizzarri e si comportano per la maggior parte del tempo come se non avessero passato l’età dell’infanzia, però danno vita ad una lettura godibile, perciò non possiamo giudicarli per questo.
Per come finisce, questo libro potrebbe anche essere un autoconclusivo… però so che non lo è ed i seguiti mi aspettano già sugli scaffali della libreria. Se non li avessi comprati prima, probabilmente, avrei finito col leggere solo questo.
Tutto sommato mi è piaciuto e, siccome non mi aspettavo niente di profondo o eccessivamente melenso, non mi ha delusa.
Voto: 8 e mezzo

La serie The Bet è composta da:
– Quello che sei per me
– Cosa non farei per te
– Mai più senza di te

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...