Recensione: Niente è mai acqua passata – Alessandro Bongiorni

 

978889342001-BONGIORNI-Niente-è-acqua-passata

Trama

Il vice commissario Carrera è fatto a modo suo.
Avrebbe potuto fare molta strada, dentro la questura di Milano, se solo fosse stato capace ogni tanto di tacere, di accettare qualche compromesso, di scegliere le indagini “giuste”.
Ma non sarebbe stato Rudi Carrera.
E non è certo un’indagine “giusta” quella in cui si è lasciato coinvolgere dopo aver salvato una giovane prostituta da uno stupro.
«A chi vuoi che gliene freghi di qualche puttana», gli ripetono un po’ tutti.
A Carrera gliene frega.
E gliene frega anche a Beppe Modica, da quando sua figlia è scomparsa nel nulla, da quando ha capito che la fine più probabile è che sia stata rapita dal racket della prostituzione, da quando ha iniziato a cercarla, tutti i giorni, tutte le notti, per anni.
Ma il racket della prostituzione, a Milano, è una brutta cosa: la criminalità albanese, legata da regole antiche e cattive, “tiene” il territorio metro a metro, e lo fa con violenza, con ferocia, con moltissimi soldi, e con il massimo disprezzo della vita: quella delle ragazze che umiliano, violentano e vendono, e quella di chi – come Carrera, come Beppe Modica – cerca di ostacolarli.
E infatti il prezzo che Carrera dovrà pagare, per essersi infilato in questa storia, sarà davvero altissimo.
Alessandro Bongiorni conferma con questo nuovo romanzo tutto il suo talento. Niente è mai acqua passata è nello stesso tempo una storia che non molla mai il lettore, resa davvero viva da personaggi memorabili, e uno sguardo tagliente che scruta le nostre notti, quello che succede nelle nostre città quando noi andiamo a dormire.


Recensione

“Niente è mai acqua passata” ci viene proposto come un noir di tutto rispetto. Abbiamo bisogno di concentrarci sul lato misterioso di questa storia in stile ‘poliziesco’ e di svoltare nelle strade giuste, mentre siamo nel labirinto.

Il protagonista di questa storia è un vice commissario, Carrera, ed ha una vita al di fuori del suo lavoro. Peccato che però se lo dimentichi completamente per stare dietro alle indagini, per cercare di aiutare qualcuno. A volte non gli viene chiesto nulla, ma lui sente il bisogno di agire.

Si coinvolge (da solo, perché appunto nessuno gli chiede nulla) nelle indagini che riguardano dei giri di prostituzione e si nomina protettore di una ragazza di diciassette anni, che salva da un tentativo di stupro. In queste scene, inevitabilmente, mi è venuto da pensare al film “Io vi troverò”, non per attinenza con la trama, ma per i traffici di prostitute e per le ricerche nei confronti di questi uomini che vendono i corpi delle donne.

Mentre assistiamo alle vicende di Carrera, ci viene presentato anche il signor Modica, la quale figlia è sparita quattro anni prima. Tutti gli hanno detto che, sicuramente, Giada è entrata in un giro di prostituzione e che è stata espatriata. Lui non ci crede e continua a cercarla.

Conosciamo anche Monica, la “donna” di Carrera. È un’infermiera che, per amore, sopporta tutte le peripezie della vita accanto al vice commissario. Quanto è disposta a sopportare una donna, però? Soprattutto come fa a sopravvivere, quando per vendicarsi di lui, attaccano lei?

E insieme a questi personaggi anche Massi Mini, Luca Testi e Lucia Esposito. I nomi non finiscono qui, perché in questa storia si intrecciano tante vite, tanti destini, buoni e cattivi. C’è chi ha perso qualcosa, c’è chi ha ancora la speranza di ritrovare qualcuno.

Questo libro mi è piaciuto molto, a mio parere è costruito molto bene ed ha una trama intricata al punto giusto. I personaggi mi sono piaciuti.

Non vi dico nulla sul finale, lo scoprirete da voi.

Libro consigliato, se vi piace il genere.

Voto: 8

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...