Recensione: Enchanted – Heather Dixon

enchanted

Trama

A sedici anni, Azalea Wentworth, erede al trono del lontano regno di Eathesbury, sta per realizzare il suo sogno: feste sfavillanti e incontri con ammiratori segreti da raccontare in chiacchiere sussurrate fino all’alba con le sorelle. Ma improvvisamente tutto cambia: sua madre muore e il lutto strettissimo imposto dalla corte le vieta per un anno qualsiasi divertimento. Compresa la danza, la sua più grande passione. Azalea si trova così in trappola fra le mura del suo stesso castello. Una notte, però, la ragazza scopre un passaggio segreto che la conduce nello straordinario mondo del Custode, un uomo affascinante quanto misterioso. Un uomo che sembra capirla meglio di chiunque altro.
Perché anche lui è in trappola, prigioniero da molti secoli nel palazzo. Inaspettatamente il Custode le porge un invito: le chiede di tornare a trovarlo ogni notte e di accompagnarlo al ballo più sontuoso che lei abbia mai visto.
Così, da quella notte in poi, Azalea e le sue sorelle varcano il passaggio segreto e attraversano un bosco d’argento per raggiungere un padiglione incantato e danzare. Ma tutto ha un prezzo, anche la più seducente delle magie. Perché al Custode piace custodire le cose. E Azalea non si accorgerà di essere caduta in una rete mortale finché non sarà troppo tardi…


Recensione

Che meraviglia.
“Enchanted” è la rivisitazione della favola delle dodici principesse danzanti e ci promette, sin dall’inizio, una storia da sogno. Dodici principesse (Azalea, Begonia, Camelia, Dalia, Erica, Fiordaliso, Gardenia, Iris, Lillà, Margherita, Ninfea e la piccola Ortensia) hanno da poco perso la mamma e sono costrette dal re ad un anno di lutto. Loro, che amano danzare e uscire alla luce del sole, si troveranno quindi a guardare al loro futuro come triste e nero.
All’improvviso, indirizzata dal suggerimento di un Lord, Azalea trova un passaggio segreto che farà arrivare le dodici principesse in un magico giardino dove le attenderà il Custode.
Quest’ultimo promette alle ragazze danze infinite e tanta felicità: come potrebbero non accettare?
Davvero un peccato che la loro felicità abbia un prezzo davvero troppo caro.
Questa magnifica favola è scritta in maniera impeccabile, ha alti livelli di magia e non può fare a meno di far innamorare i lettori.
Dovevo ancora finirlo e già sentivo la mancanza dei personaggi, delle storie d’amore, del libro stesso. Quando ho sfogliato l’ultima pagina è stato un colpo al cuore.
Questo libro è a tutti gli effetti un fantasy ed è un autoconclusivo: un’accoppiata che ormai non si trova più in giro facilmente.
Posso dirvi che “Enchanted” è leggermente difficile da reperire – io l’ho cercato per un po’ senza successo – ma è un reminders perciò, nel caso doveste trovarlo, sarebbe scontato del 55%.
Un libro così non potete proprio farvelo sfuggire.

Voto: 9  e mezzo

Advertisements

Un pensiero su “Recensione: Enchanted – Heather Dixon

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...