Recensione: Tutti i colori di te – Javier Ruescas

9788807910234_quarta

Trama

A quella festa di fine anno pare di essere in un film: una villa immensa e tantissimi ragazzi che festeggiano l’inizio dell’estate prima dell’università.
Lana avrebbe preferito restare a casa con la testa china sui suoi disegni, ma Ciro, il blogger anonimo del momento e suo migliore amico, ha insistito e l’ha trascinata lì, giurandole che sarebbe stata una serata di forti emozioni. E non si è sbagliato. Quella sera Lana infatti conosce un ragazzo affascinante con cui si sente inaspettatamente a suo agio, la padrona di casa fa una scenata perché il fidanzato l’ha tradita e la migliore amica di Lana non si presenta alla festa perché lungo la strada incontra un perfetto sconosciuto con cui trascorre la notte.
Il problema è che quei tre ragazzi – il fascinoso, l’infedele e il perfetto sconosciuto – sono la stessa persona: Jacobo Casanova. Per quanto Lena tenti di evitarlo, il suo cammino e quello di Jacobo paiono destinati a collidere un’altra volta, in quel gioco apparentemente insensato che qualcuno chiama amore.

L’amore è come un quadro astratto in cui ognuno vede quello che vuole. Ma per quanto indefinibile, è impossibile non riconoscerlo.

Recensione

“Tutti i colori di te” è un libro perfetto per l’estate: una storia per ragazzi che ci fa compagnia in spiaggia, sotto l’ombrellone e con una bibita fresca.
Conosciamo soprattutto Lana e Jacobo che si incontrano in circostanze abbastanza bizzarre, ovvero ad una festa alla quale il miglior amico di Lana, Ciro, sta partecipando solo con lo scopo di catturare dettagli da condividere sul proprio blog. Mentre lei guarda lo sfondo del cellulare, fingendosi impegnata e non fuori posto, Jacobo si avvicina e la stupisce, dicendole che conosce il quadro che sta osservando sullo schermo.
Se non fosse per il fatto che Jacobo Casanova è, come dice il cognome, uno spezzacuori… Lana ne sarebbe completamente rapita. La situazione si complica quando Lana scopre che la sua migliore amica si è appena fidanzata con quel ragazzo. Come farà a proteggerla dalle sue grinfie? Come farà ad allontanarla da lui… standone lontana lei stessa?
Mi è piaciuta la scrittura non troppo pretenziosa: si vede che stiamo leggendo un romanzo per ragazzi scritto da un ragazzo.

Mi è piaciuto leggerlo per passare il tempo. Non ho trovato un messaggio particolare o quella sensazione che mi facesse pensare “questo libro è da rileggere mille volte”.
Non posso neanche dire, però, che mi abbia fatto schifo, perché in quel caso sicuramente lo avrei abbandonato, magari ci avrei messo qualche giorno a finirlo e sicuramente non lo avrei definito “perfetto per l’estate”.
È una lettura spensierata e, avendone lette un po’, posso dire che è fatta abbastanza bene.

Voto: 8

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...