Recensione: Bugie pericolose – Becca Fitzpatrick

32283059

Trama

Stella Gordon non è il suo vero nome. Thunder Basin, in Nebraska, non è la sua vera casa. Questa non è la sua vera vita… ma dopo aver assistito all’omicidio dello spacciatore di sua mamma, è stata immediatamente inserita nel programma di protezione testimoni. Stella però non ha nessuna intenzione di vivere lontano dal fidanzato, per di più in un posto dimenticato da Dio e dagli uomini. Risultato: fa di tutto per irritare chi dovrebbe proteggerla e, più in generale, chiunque incontri. Visto che non si tratterrà laggiù un minuto più del necessario, che senso ha farsi degli amici? Il ragionamento fila più o meno liscio, finché non conosce Chet Falconer che è giovane, dannatamente attraente e, più di ogni altra cosa, detesta le bugie.

Recensione

“Bugie pericolose” mi è piaciuto veramente tantissimo!
Questo è un periodo che mi sto concentrando molto sulla lettura di romanzi misteriosi e mi stanno tutti piacendo tanto.
La protagonista della storia, Estella, entra a far parte del programma protezione testimoni… e diventa Stella.
Viene mandata in un paesino sperduto di campagna – uno di quelli con i rodei e tutta la gente che si conosce e spettegola in continuazione (un sogno, per me) – e non può più avere contatti con il suo passato.
Ha assistito ad un omicidio e deve proteggere se stessa, finché finalmente non potrà testimoniare.
Una volta arrivata a Thunder Basin, in Nebraska, avrà dei seri problemi di adattamento. Lei è una ragazza che viene dalla città e che si è praticamente cresciuta da sola: sua madre si drogava e suo padre non c’è mai stato. Conoscere una madre adottiva che le da un coprifuoco, non avere un mezzo di trasporto, essere costretta ad andare in chiesa e non potersi vestire come piace a lei sono solo alcune delle cose di cui si lamenterà Stella.
In mezzo a tutto questo, ecco che appare Chet, il vicino di casa campagnolo e sexy, con la testa sulle spalle.
Chet ha solo diciannove anni ed è costretto a prendersi cura di suo fratello, perché i suoi genitori sono morti. Non può lasciare quello stupido paesino di campagna ed andare a studiare in un college, perché non può lasciare l’unico membro della sua famiglia rimasto.
Ovviamente Stella non rimarrà immune al suo fascino – come non sono rimasta immune io, sia chiaro – ma ha un fidanzato, nella sua vecchia vita, che non vuole proprio lasciare andare.
Eppure, in tutto questo, ci sono tremila bugie che nuotano come forsennate per venire a galla. Non solo quelle di Stella che già conosciamo, ma tante tante altre.
Per me è stata una lettura leggera, scorrevole, ottima. Mi è piaciuto tanto.
A volte con i libri si va a sensazioni e questo è il caso, per me.

Voto: 9 e mezzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...