Recensione: Al posto tuo – Michelle Painchaud

Ragazzi preparatevi, perché questo libro è LA MERAVIGLIA.

al-posto-tuo

Trama

Erica Silverman fu rapita all’età di quattro anni. Da allora nessuno l’ha più vista. Sono passati tredici anni, ma i suoi genitori multimilionari non hanno mai smesso di cercarla, e non hanno badato a spese per farlo. Poi, il miracolo accade. Erica ricompare. Ha diciassette anni ora. Anni interi della sua vita sono stati cancellati. È molto provata e arrabbiata. E deve imparare di nuovo chi è e da dove viene. Ma c’è un particolare, di cui quasi nessuno è a conoscenza: lei non è Erica Silverman. Violet è la figlia adottiva del più grande truffatore di Las Vegas. Ha passato la sua intera esistenza a prepararsi a vestire i panni di una ragazza che non ha mai conosciuto. Ha lo stesso gruppo sanguigno di Erica, e, grazie alla chirurgia plastica e all’inganno, anche la sua stessa faccia, il suo stesso corpo e il suo stesso DNA. E poi conosce ogni dettaglio della vita dei Silverman, così come è perfettamente in grado di simulare i sintomi del disturbo post traumatico da stress che le servirà per ingannarli. Perché il piano agghiacciante di suo padre ha uno scopo ben preciso: farla rimanere abbastanza a lungo a casa Silverman per rubare un quadro leggendario di loro proprietà. Ma una volta entrata a far parte, per la prima volta nella sua vita, di una vera famiglia, qualcosa in Violet inizia a incrinarsi. Quando la tua vita è stata plasmata sulla manipolazione e l’inganno, il rischio inevitabile è di perderti nelle tue stesse bugie.

Recensione

Questo libro è PERFETTO!
Sono così contenta di averlo letto e mi è piaciuto così tanto che da una parte non so cosa dire in questa recensione, mentre dall’altra vorrei dire di tutto.
Sono combattuta.
Parto dall’inizio, così non rischio di sbagliare.
Violet è stata allevata e cresciuta come una truffatrice, la sua intera vita ha sempre girato intorno al fatto di dover diventare, un giorno, la bambina scomparsa Erica Silverman.
Molte persone vogliono rubare un quadro della famiglia della bambina, ma solo lei dovrà riuscirci.
Si sottopone a torture psicologiche, anche se non se ne rende conto, ad immedesimazioni mentali e ad operazioni chirurgiche per cambiare il suo volto. Tutto di lei è Erica.
Quando finalmente entra nella parte e nella casa dei Silverman, quasi tutti sono convinti che sia davvero lei. Persino Violet, ad un certo punto, quasi si sente Erica.
Erica e Violet vivono nello stesso corpo. Mentre Violet urla per uscire e riappropriarsi di se stessa, Erica se la ride e si gode la sua vita ritrovata.
Mentre Violet vorrebbe rompere ogni cosa, Erica piange e commuove i suoi spettatori.
La parte psicologica di questo libro è presente ovunque, nascosta sotto ad ogni riga che leggiamo. Questo è un romanzo che cerca di scavare nella psiche di queste due ragazzine che sono costrette ad essere ciò che non sono.
Erica e Violet non hanno mai avuto un’infanzia – perché la prima è morta e la seconda ha passato la sua vita e cercare di essere qualcun altro – e questo le ha segnate.
Ha segnato anche me, che sono solo una lettrice.
Ci sono pochi libri che mi piacciono così tanto, ma quando li trovo è difficile per me non dimostrare amore.
Perfetto.

Voto: 9 e mezzo

2 risposte a "Recensione: Al posto tuo – Michelle Painchaud"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...