Recensione: Dreamology – Lucy Keating

32600702

Trama

Per quanto Alice può riuscire a ricordare, Max è sempre stato parte integrante dei suoi sogni. Insieme hanno girato il mondo, vissuto esperienze straordinarie e si sono innamorati alla follia. Max è il ragazzo perfetto… Peccato che non sia reale. Perché Max non esiste. O almeno, così ha sempre pensato Alice. Fin quando entra nella sua nuova classe, il primo giorno di scuola, e… non riesce a credere ai suoi occhi: il suo Max è lì, davanti a lei, in carne e ossa. Ben presto però dovrà fare i conti col fatto che il Max reale è molto diverso dal Max dei sogni. Il Max reale è testardo e problematico, ha una vita complicata e intensa, di cui Alice non fa parte, nonché una ragazza, Celeste. Anche il loro incontro e il loro rapporto non sono così perfetti come lei aveva sperato. Quando si è vissuto un amore da sogno, ci si potrà mai accontentare della realtà?

Recensione

Penso di poter definire “Dreamology” come il mio libro più atteso del 2016. Quando ho avuto notizia dell’uscita ho cominciato ad avere delle fasi di isteria in cui scleravo e urlavo dentro di me “MA QUANDO DIAVOLO ESCE?”
Eccolo qui: il momento è finalmente giunto.
Il punto è che ho iniziato a leggerlo mentre avevo in lettura altre mille cose e le prime pagine non mi convincevano molto, non so dire perché. Era come se qualcosa mi frenasse.
Ho finito tutti gli altri libri in lettura e mi sono dedicata a questo.
Eccola qua la storia che mi aspettavo: bella, spensierata, con personaggi che mi fanno sorridere.
Una ragazza su Instagram mi ha detto che le sono piaciuti di più i personaggi secondari di quelli principali e mi trovo d’accordo con lei.
Alice e Max sono adorabili, ma di più lo sono Oliver e Sophie.
La trama è alquanto complicata e assolutamente innovativa: Alice e Max si sognano a vicenda da sempre, ma non hanno mai creduto che l’altra persona fosse reale.
Allora com’è possibile che non fosse tutto frutto della loro fantasia e che i sogni, effettivamente, fossero reali?
Lucy Keating è stata bravissima a inventare, ci ha messo davvero molta fantasia, e devo dire che il personaggio di Alice è strambo al punto giusto.
Lei è una di quelle che ormai nei libri vanno particolarmente di moda – eccentrica, strana, amata per le sue stranezze e assolutamente folle in ogni cosa che dice e che fa – ma è molto più discreta.
Certa di sembrare normale, perlomeno, non si diverte ad andare in giro sbandierando tutte le sue cose poco ortodosse.
Tutto sommato, nonostante gli intoppi iniziali, mi è piaciuto… ma mi aspettavo di più.
Sinceramente da quanto è famoso questo libro mi aspettavo che avrei dato un voto altissimo, almeno 9 o 10, invece non sono purtroppo arrivata a quel livello.
Dreamology è una lettura che consiglio!

Voto: 8

2 risposte a "Recensione: Dreamology – Lucy Keating"

  1. Ciao! Sono capitata sul tuo blog cercando la recensione di questo libro che ho appena cominciato… In effetti all’inizio non sapevo come catalogarlo, ma ora pian piano la storia mi sta prendendo… Ora lo leggerò con maggiore convinzione!! 😀
    Il tuo blog è molto carino, tornerò di sicuro!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...