Recensione: 9 Novembre – Colleen Hoover

9novembre

Trama

È il 9 novembre quando, durante un pranzo con il padre, Fallon incontra Ben per la prima volta. È un giorno speciale per lei, non solo perché sta per trasferirsi da Los Angeles a New York, ma anche perché ricorre l’anniversario dell’evento che ha segnato per sempre la sua vita, il terribile incendio che le ha lasciato cicatrici su gran parte del corpo, impedendole di continuare la sua carriera da attrice. Contro ogni previsione, la conoscenza tra i due si trasforma subito in qualcosa di più, ma Fallon sta per partire e sembra esserci tempo solo per il rimpianto. Come per strappare al destino quell’inevitabile separazione, Ben le promette allora che scriverà un romanzo su di loro, proponendole di ritrovarsi il 9 novembre di ogni anno, fino a che non ne compiranno ventitré. È così che ogni 9 novembre i due protagonisti aggiungono un nuovo capitolo alla loro storia, finché qualcosa non arriva a sconvolgere le loro promesse e a mettere alla prova i loro sentimenti, tra i dubbi di Fallon e le mezze verità di Ben.

Recensione

Penso di poter classificare “9 Novembre” come il più bel libro della Hoover letto fin’ora.
Sul serio: dire che è straziante non è abbastanza.
Questa donna scrive sempre bellissime storie, ma ce ne sono alcune che ti colpiscono più di altre.
Fallon è stata ferita in un incendio e presenta delle cicatrici su tutto il lato sinistro del corpo, Ben è un diciottenne che vuole fare lo scrittore e incontra Fallon in un ristorante.
I due si piacciono e fin qui tutto bene.
Fallon non vuole innamorarsi, però, almeno fino ai suoi ventitré anni, perché vuole seguire il consiglio di sua mamma e capire prima cosa fare della sua vita. Ben non si è mai innamorato e si stupisce nel capire che VUOLE innamorarsi di lei.
Allora come faranno? Semplice: si vedranno per cinque anni solo il 9 novembre di ogni anno.
Intanto Fallon continuerà la sua vita a New York, la famiglia di Ben sarà sempre più incasinata e i due inevitabilmente si ameranno incondizionatamente e senza riserva alcuna.
Ma l’incendio che ha distrutto la vita di Fallon è stato proprio il 9 Novembre… che strana coincidenza.

Ho amato ogni pagina, mi ha messo ansia e sinceramente ho sofferto come se fossi nei protagonisti.
Colleen Hoover ha preso il mio cuore, lo ha accartocciato come un foglio di carta e lo ha gettato in un cassonetto. Poi lo ha ripreso, ci ha passato sopra il ferro da stiro e lo ha rimesso al suo posto. Tutto questo in un ciclo che mi ha distrutta.
Mai amato un romanzo rosa come ho amato questo.
Non posso dire altro, tranne che dovete leggerlo!

Voto: 10

Annunci

2 thoughts on “Recensione: 9 Novembre – Colleen Hoover

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...