Recensione: Rebel. Il tradimento – Alwyn Hamilton (Rebel #2)

32204204

Trama

Amani, ormai consapevole dei poteri sovrannaturali ereditati dal padre, si è unita alle forze della resistenza in lotta contro il Sultano. Gli scontri stanno sfuggendo al controllo del principe Ahmed per evolvere verso una guerra che i ribelli non sono ancora pronti a vincere: quando in una remota città del deserto la filosofia della ribellione viene usata per giustificare un massacro, anche tra i seguaci di Ahmed scoppiano i primi profondi contrasti. Segreti e antichi rancori familiari, agguati, tradimenti, un susseguirsi di colpi di scena in un mondo in cui nulla è ciò che sembra: Amani arriverà a chiedersi se davvero il Sultano è un tiranno, come lo dipingono i ribelli, e non invece un sovrano che cerca disperatamente di difendere il paese che ama dall’invasione di un nemico straniero. Un mondo di passioni intense dove i padri sono pronti a uccidere i propri figli, ma anche dove l’amore è ardente come il deserto.

Recensione

Dopo questo secondo volume devo davvero andare in analisi per riprendermi.
Stupendo.
Già con “Rebel. Il deserto in fiamme” avevo scoperto una meraviglia, ma adesso? Adesso che ne sarà della mia vita mentre aspetto che Alwyn Hamilton finisca di scrivere il terzo libro?
Queste attese mi uccideranno.
Un linguaggio evocativo, ambientazioni pazzesche, un mondo affascinante e personaggi meravigliosi.
Amani diventa sempre di più una delle mie eroine preferite, Jin è perfetto nel suo ruolo di cavaliere che salva la principessa sempre e comunque e tutti i personaggi di contorno sono quasi importanti come i principali.
Mi è piaciuta sempre tanto Shazad, insieme alla new entry Sam e avrei volentieri ucciso con le mie mani una certa principessina (non faccio il suo nome, così quando leggerete il libro non potrete dire che vi ho fatto spoiler).
La serie di Rebel è perfetta per tutti gli amanti del fantasy – sul serio, se non avete letto ancora questi due libri datevi una mossa – e sprigiona magia ad ogni pagina.
Cosa posso dire?
Niente, questa storia parla da sé.

Voto: 10

Annunci

One thought on “Recensione: Rebel. Il tradimento – Alwyn Hamilton (Rebel #2)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...