Recensione: Le ragazze – Emma Cline

31930869

Trama

Evie ha quattordici anni e un disperato bisogno che qualcuno al mondo si accorga di lei. Quando un giorno, al parco, vede un gruppo di ragazze farsi strada tra la gente come squali che tagliano l’acqua, non riesce a distogliere lo sguardo. È incantata dai vestiti alternativi, dalle mani coperte di anelli, dal senso di sicurezza e assoluta libertà che loro trasmettono. È l’inizio di un’ossessione. Evie, solitaria, insicura, sviluppa per loro una sorta di venerazione, in particolare per Suzanne, la più grande, e spasima per sentirsi accettata nel gruppo. Così. quando viene invitata nella comune hippy in cui le ragazze vivono tutte insieme con un carismatico guru, neanche lontanamente riesce a intuire quanto si stia avvicinando al cuore del male. Era l’estate del ’69.

Recensione

Mi piacciono questi libri ambientati tra gli anni ’60 e gli anni ’90, concentrati sulle stranezze e sulle scelte sbagliate dei personaggi, pieni di vita.
Definirei la storia come particolare e misteriosa.
Evie, la protagonista, non ha mai avuto un padre ed ha una madre poco presente. Abbandonata a se stessa si sceglie delle compagnie poco raccomandabili, perché le sembra che soltanto queste persone riescano a darle davvero le attenzioni che vuole.
Entra a far parte di una comune hippy – definita da qualcuno come una setta – ed ecco che comincerà la sua “ossessione” per le cose sbagliate.
Far finta di rubare, assecondare i desideri sessuali degli uomini a capo della comune, prendere come esempio di vita ragazze perdute: questo è il succo della storia di Evie.
Ma, mentre leggiamo tutto questo, ci rendiamo conto che tutto è avvolto in un alone di mistero e che in realtà c’è molto di più.
Omicidi che ancora dobbiamo capire, ai quali Evie per un fortuito caso non ha partecipato.
O forse non è stato un caso.
E forse se non ci fosse stato questo “caso”, avrebbe partecipato anche lei.
Scritto molto bene, non è una lettura semplice. Bisogna capirlo e leggere tra le righe.

Voto: 8

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...