Recensione: Flower – Elizabeth Craft, Shea Olsen

flower_8491_x1000

Trama

Charlotte vive con la nonna ed è una ragazza con la testa a posto: bravissima a scuola, lavora in un negozio di fiori per pagarsi gli studi. È molto concentrata e non ammette distrazioni, non esce di sera e non accetta inviti dai ragazzi. È ossessionata dal pensiero della madre e della sorella che pensa abbiano sprecato le loro vite alla continua rincorsa dell’amore e del sesso. Charlotte ha promesso a se stessa che non farà la loro fine, non perderà di vista i propri obiettivi per colpa dei ragazzi, per questo studia con estrema dedizione con l’obiettivo di essere ammessa a Stanford. Fino a che, un giorno, nel negozio entra un cliente strano, ombroso ma gentile, un tipo affascinante ed esigente e, all’apparenza, molto ricco. Charlotte fa quell’ultima vendita e all’ora di chiusura torna a casa sicura di non rivederlo mai più… Ma la mattina dopo le viene recapitato un mazzo di fiori bellissimi e costosissimi e scopre che il misterioso cliente si chiama Tate ed è la più famosa pop star del pianeta… e anche se tutto ciò che rappresenta quel ragazzo è distante anni luce dalla vita di Charlotte, la scintilla è scoccata e ora sarà difficile tornare indietro…

Recensione

Di “Flower” ho assolutamente un’opinione positiva, ma non posso proprio dire che spicca per originalità.
La protagonista, Charlotte, è una santa e il suo tragitto abituale è casa-scuola-lavoro-casa. Non ha tempo per le distrazioni, non ha tempo per i fidanzati ed ha intenzione di pensare solo al suo futuro e alla facoltà di medicina che la aspetta all’orizzonte.
Quando Tate Collins – che è una Star con la s maiuscola, un cantante famosissimo e molto sexy – entra nel negozio di fiori dove Charlotte lavora, quest’ultima è come abbagliata dalla sua bellezza… ma non capisce neanche a pagarla che ha davanti una celebrità.
Insomma, vi sembra di aver già sentito questa trama da qualche parte?
Sicuramente è una cosa che ultimamente va molto di moda sia in libri YA che nelle fanfiction.
Una lettura ottima per passare il tempo, ma non dovete avere delle aspettative su chissà quale grande capolavoro. Anche se la Newton Compton scrive in copertina “Un successo mondiale”, non significa che sarà il libro dell’anno.
Comunque il libro è in libreria dal 2 gennaio, ma è stato ricevuto in anteprima da blogger e lettrici, quindi mi sono divertita a leggere i vari pareri.
Fate lo stesso, raccogliete pareri.
Se state cercando qualcosa di spensierato, questo è il libro che fa per voi, ma niente di più. Non è uno di quelli che consiglierei alle mie amiche.

Voto: 6 e mezzo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...