Recensione: Remember. un amore indimenticabile – Ashley Royer

33986784-1

Trama

Dopo la tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne era davvero convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno le cose sono cambiate: il giorno in cui Delia, la sua ragazza, è morta in un tragico incidente d’auto. Da quel momento il temporale l’ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Furioso con il mondo intero, Levi ha deciso di non permettere a nessuno di forzare l’armatura dietro cui si è barricato. Né a sua madre che lo ha spinto a lasciarsi alle spalle il passato e l’Australia, né a suo padre che gli ha aperto le porte di casa in Maine, e nemmeno a Delilah, la ragazza che gli è apparsa come in un sogno e gli ha ricordato terribilmente Delia. Delilah in realtà è più che contenta di stargli alla larga: l’ultima cosa di cui ha bisogno è un tipo così scontroso e imprevedibile. Ma più passano i giorni, e più si rende conto che, dietro quel modo di fare insolente e sprezzante, si nasconde un’anima profondamente ferita, un cuore spezzato che deve ritrovare se stesso. E solo lei può aiutarlo.
Dalla penna di un’autrice giovanissima, una storia sorprendente che racconta in modo delicato l’amore, il lutto e la malattia.
Un romanzo indimenticabile che ha conquistato il premio votato dai lettori di Wattpad come esordio letterario dell’anno. Un nuovo, straordinario fenomeno nato dal web.


Recensione

Ho iniziato a leggere questo libro e sono arrivata al 30% del libro, più o meno.
Poi non me la sono sentita più e l’ho abbandonato, allora l’ho rimosso anche dall’elenco dei libri di Goodreads con l’intento di non leggerlo più.
Ritrovandomi nel bel mezzo di una conversazione con amici, però, mi sono ricordata di quanto sia importante dare pareri anche negativi, oltre che ai positivi. Chi legge le recensioni di un libro lo fa per trovarci belle parole e convincersi, ma a volte anche per trovare gli aspetti negativi che potrebbero non piacere.
Io stessa a volte sono impaurita quando devo comprare qualcosa ed ho bisogno di sapere cosa mi aspetta, soprattutto quando in copertina leggo “Wattpad”.
Non ho niente contro Wattpad (perché forse qualcuno sa che ci scrivo anche io lì sopra), anzi penso che ci siano delle storie abbastanza valide. La mia domanda è: quando le trovano, queste cose valide, le case editrici? Me lo chiedo perché fino ad ora io non ho visto tutte queste meraviglie, poi non so voi.
Mi sono armata di pazienza – me n’è servita davvero tanta – e ho provato a continuare a leggerlo. Quanto ci avrò messo a stancarmi? 10 minuti?
Purtroppo questo libro ha un grosso difetto che non sono riuscita proprio a superare: non ha una trama coinvolgente, non ha personaggi dei quali mi faceva piacere conoscere la storia e l’inizio è davvero irreale e un po’ stupido.
Vi spiego la prima cosa tra le tante che mi viene in mente, ovvero la scelta del protagonista di non parlare più con nessuno in seguito ad un trauma.
Ora questo potrebbe essere un argomento molto serio perché esistono le persone che per parte della loro vita vivono in uno stato di shock e non vogliono comunicare con la gente, lo sappiamo tutti.
La cosa che non mi è piaciuta però è che il protagonista non parla con le parole, non emette suoni, però scrive le cose che vuole dire o utilizza il suo cellulare per parlare con la gente.
A questo punto, mi spiegate che senso ha il silenzio?
Non è un silenzio che vuole tenere chiuso fuori il mondo, non è un silenzio neanche di protesta. Se vuoi fare le cose, falle per bene.
Non mi sembra neanche che sia un problema di natura psicologica, a questo punto. Non ho proprio capito questa scelta.
Tutti scambiano il protagonista per sordomuto e a me verrebbe da dirgli “ma ti ci volevo a essere veramente così”…
E niente poi l’unica altra sensazione, a parte il fastidio, era la noia. Io proprio non riuscivo a leggere le parole, ero sempre lì lì per addormentarmi e alla fine ho lasciato.
Io che abbandono un libro… sacrilegio.
Di fatti scelgo di non scrivere su Goodreads la data in cui ho letto questo libro, perché non voglio nemmeno che appaia nella mia challenge.
Beati quelli che riescono a leggere queste cose, ma per me di young adult validi ce ne sono a bizzeffe e questo proprio non può competere.

1 stellina☆

Annunci
Posted in YA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...