La blogger che ama Cecelia Ahern

Lo so che oggi vi sto sommergendo di articoli, ma avete una minima idea del tempo che ho passato senza aggiornare il blog? Mi stavo vergognando di me stessa, ma sapete tutti benissimo che il tempo è il nostro nemico.
Comunque potete consolarvi, perché non vi sto scrivendo dei post singoli ma sto provando ad accomunare più cose insieme in dei post generali.
Per esempio in questo vorrei ricordarvi il mio folle amore per Cecelia Ahern, di cui ho già recensito:

Oggi vi parlo di “Il dono”, “Flawed. Gli imperfetti” e “I cento nomi”.
Ebbene sì, in questo mio breve periodo di assenza ho letto ben tre libri di questa donna che amo ed amerò per sempre.

Il dono

12534879“All’inizio vi ho detto che questa storia racconta di una persona che riscopre se stessa, e per la prima volta si rivela agli altri. Pensavate che parlassi di Lou Suffern, giusto? Sbagliato. Stavo parlando di tutti noi.” Lou Suffern è un uomo in carriera, in guerra perenne con l’orologio: per lui svegliarsi la mattina vuol dire passare direttamente “dal sonno al lavoro”; vorrebbe, dovrebbe essere sempre in almeno due posti contemporaneamente; e nella sua agenda ormai da anni non ci sono spazi vuoti: nemmeno per i suoi due bambini, che pure amano di un amore testardo quel papà che non c’è. Finché, a pochi giorni dal Natale, ogni cosa cambia. A compiere l’incantesimo è un incontro, inatteso come sanno essere a volte le cose più belle. L’incontro con un uomo misterioso, forse un imbroglione, forse un pazzo, di certo un angelo. Nella notte più magica dell’anno, Lou riceverà da lui il dono più straordinario: un po’ di quel tempo che ha così tenacemente sprecato nella sua vita frenetica, proprio mentre pensava di sfruttarlo il più possibile, dimenticando le cose e le persone importanti. Perché il tempo non possiamo comprarlo o ipotecarlo: possiamo solo condividerlo con quelli che amiamo. Il nuovo, acclamato romanzo di Cecelia Ahern è una favola romantica, emozionante e piena di sorprese: una storia che commuove e scalda il cuore proprio come un regalo di Natale inaspettato e perfetto.

Un libro che, come dice la trama, è indicato per il periodo natalizio. Lo so che siamo quasi a Pasqua, ma cosa ci posso fare? Sono fuori tempo, totalmente scoordinata.
3 stelline☆.


Flawed. Gli imperfetti

31940710In un futuro non molto lontano, il giudice Crevan è a capo della Gilda, uno speciale tribunale con il compito di condurre una spietata crociata contro l’immoralità. È lui e lui solo a decidere chi è un cittadino modello e chi invece è un “imperfetto”, un essere Fallato da marchiare a fuoco con una F sulla pelle e da allontanare dalla società civile. Celestine ha diciassette anni e non ha mai avuto dubbi sul suo ruolo nel mondo: è una figlia perfetta, una studentessa perfetta, ed è anche una fidanzata perfetta. La fidanzata di Art, il figlio del giudice Crevan. Ma un giorno tutto cambia. Celestine vede un Fallato in fin di vita e sente di doverlo aiutare. D’un tratto, ciò che ha sempre ritenuto giusto non lo è più, perché la compassione è più forte. Più forte della legge e delle rigide regole del giudice Crevan. Celestine decide quindi di soccorrere il pover’uomo e quel gesto si ripercuote su di lei con conseguenze drammatiche. Allontanata dalla famiglia, arrestata e umiliata, la ragazza viene trascinata in tribunale davanti a Crevan. E proprio lui, incurante delle suppliche di Art, la condanna a essere marchiata a fuoco come Fallata. Sarà durante il processo che la strada di Celestine incrocerà quella di Carrick Vane, un ragazzo misterioso e affascinante: l’unico amico su cui d’ora in poi Celestine potrà contare.

Assolutamente consigliato agli amanti del distopico e delle scritture perfette. Cecelia non sbaglia mai un colpo, non è mai noiosa e scrive di una realtà che ci fa sentire in trappola.
4 stelline☆.


I cento nomi

18368812Kitty Logan, giornalista giovane e brillante, è appena stata travolta da uno scandalo – un suo servizio televisivo ha rovinato la vita a un innocente, la tivù per cui lavora è stata condannata a pagare un grosso risarcimento e lei è stata licenziata in tronco – quando apprende che Constance Dubois, l’amica carissima che le ha insegnato il mestiere, è in fin di vita. Al suo capezzale, Kitty le chiede qual è la storia che avrebbe sempre voluto scrivere. In risposta, Constance fa in tempo solo ad affidarle una lista di cento nomi. Decisa a realizzare l’ultimo desiderio dell’amica e a scoprire quale legame ci sia tra quelle cento persone, Kitty comincia a cercarle, a incontrarle, a conoscerle. Solo alla fine, dopo aver ascoltato i loro racconti di gente comune, scoprirà il segreto della storia di Constance. E il senso della propria vita.

 

A volte può capitare di smarrirsi, di prendere una strada che si crede giusta ma che in realtà non lo è. L’importante è capirlo, fare qualcosa per rimediare ai propri sbagli.
In questo libro assisteremo al cambiamento della protagonista ed al suo viaggio verso i valori che ha smarrito nel tempo.
4 stelline☆.


Vi annuncio ufficialmente che mi manca UN SOLO LIBRO tradotto in italiano prima di poter ufficialmente dire che ho letto tutti i libri di Cecelia Ahern.
Sono cooosì emozionata!!!

Annunci

3 thoughts on “La blogger che ama Cecelia Ahern

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...