Leggere in inglese: esperienza di una tizia senza speranza

Ogni tanto vi aggiorno sulle mie letture in lingua inglese che sono poche, ma buone. Diciamo che sono agli inizi, che mi sto approcciando a questa cosa per pura soddisfazione personale e che mi va di aggiornarvi perché magari, in mezzo a voi, c’è qualcuno che come me vuole leggere tanti libri che in Italia non vengono tradotti ma non lo sa fare.
Non saperlo fare è diverso da non volerlo fare, questo è chiaro a me per prima.
Prima di leggere in inglese bisogna essere in grado di valutare ciò che fa per noi e i libri dai quali, invece, dobbiamo stare lontani.
Se siete alle prime armi, non buttatevi sui fantasy con sfondo storico perché non ne uscirete neanche nel 2098.
Vi ho già raccontato della mia esperienza con “The fault in our stars”, “Replica”, “White Death” e “Anna and the french kiss”.
Oggi vi parlo degli ultimi tre libri in inglese che ho letto.


I’d Tell You I Love You, But Then I’d Have to Kill You (Gallagher Girls #1)

6937524

Questo libro è il primo di una serie di sei libri che esiste anche in Italia sotto il nome di “Spy girls”.
Ho scelto questa serie perché è rivolta ad un pubblico giovane – più o meno età delle scuole medie – e quindi ero sicura che non avesse un linguaggio troppo articolato e difficile. Di certo non mi butterei su un classico di Jane Austen, perché sarei sicura di mollarlo.
Inoltre la trama mi incuriosiva moltissimo, perché parla di una scuola per ragazze spie e io per queste cose ho sempre avuto un debole.
Come livello di inglese, quindi, è perfetto se come me siete agli inizi. Qualche frase ho dovuto tradurla con il dizionario, ma per il resto è andato tutto liscio come l’olio.
Vi lascio di seguito la trama in inglese (così vi allenate già da ora).

The Gallagher Academy for Exceptional Young Women is a fairly typical all-girls school – that is, it would be if every school taught advanced martial arts in PE and the latest in chemical warfare in science, and students received extra credit for breaking CIA codes in computer class. The Gallagher Academy might claim to be a school for geniuses, but it’s really a school for spies. Cammie Morgan is a second-generation Gallagher Girl, and by her sophomore year she’s already fluent in fourteen languages and capable of killing a man in seven different ways (one of which involves a piece of uncooked spaghetti). But the one thing the Gallagher Academy hasn’t prepared her for is what to do when she falls for a boy who thinks she’s an ordinary girl. Sure, she can tap his phone, hack into his computer, and track him through town without his ever being the wiser – but can she have a relationship with a regular boy who can never know the truth about her? Cammie may be an elite spy-in-training, but in her sophomore year, she’s beginning her most dangerous mission – falling in love.


Lola and the Boy Next Door (Anna and the French Kiss #2)

22247695

“Lola and the boy next door” è il seguito di “Anna and the french kiss” e anche questo si può trovare in italiano con il nome “Il primo amore sei tu”. La DeAgostini ha deciso di tradurre solo i primi due volumi di questa serie – quindi Anna e Lola – e di non considerare minimamente il terzo dedicato ad Isla.
Adesso, a voi non viene una certa rabbia che non vedete l’ora di sfogare?
Per fare le cose ber bene, me li sono letti in lingua da primo. In qualche modo dovevo pur ovviare il problema della serie interrotta ed allenarmi per arrivare preparata ad “Isla and the happily ever after”.
Questo qui non è un libro dedicato ad un pubblico di scuola media, come quello di Ally Carter di cui vi ho parlato sopra, ma è sempre uno YA/Contemporary. Il linguaggio utilizzato è abbastanza facile e sicuramente è quello che utilizzereste tutti i giorni se andaste a vivere all’estero.
Anche di questo lascio la trama.
Intanto vi dico che se proprio non riuscite a leggere in inglese e volete a tutti i costi conoscere la serie di Stephanie Perkins, potete comunque leggere i primi due volumi tradotti in italiano e sperare nel miracolo per il terzo. Le storie delle tre ragazze sono separate e si intrecciano solo per caso, sarebbe un peccato se le perdeste del tutto.

Budding designer Lola Nolan doesn’t believe in fashion… she believes in costume. The more expressive the outfit – the more sparkly, more wild – the better. And life is pretty close to perfect for Lola, especially with her hot rocker boyfriend.

That is, until the Bell twins, Calliope and Cricket return to the neighbourhood and unearth a past of hurt that Lola thought was long buried. So when talented inventor Cricket steps out from his twin sister’s shadow and back into Lola’s life, she must finally face up to a lifetime of feelings for the boy next door. Could the boy from Lola’s past be the love of her future?

Fall in love with the international bestseller from queen of young adult fiction, Stephanie Perkins.


Nimona

23131087

La Graphic Novel “Nimona” esiste anche in italiano, ma sapete quanto costa? Beh, se non lo sapete meglio così. Rimanete all’oscuro perché potreste incorrere in problemi di salute molto gravi e non voglio avervi sulla coscienza.
Mi sono buttata a prenderlo in inglese e direi che è stato un acquisto più che azzeccato.
La cosa bella di “Nimona” per chi inizia a leggere in lingua è che è, ripeto, una Graphic Novel quindi, per definizione, ha dei disegnini che vi spiegano tutto quello che sta succedendo. Se per un caso non doveste capire qualcosa nei dialoghi tra i protagonisti, ecco che le illustrazioni arrivano in vostro soccorso.
In realtà io non ho avuto problemi neanche con una parola perché il livello d’inglese è così semplice che quasi mi sembrava di leggere in italiano.
Forse tra i tre libri di cui vi ho parlato oggi, questo è assolutamente quello più indicato per chi si sente ancora insicuro verso la lingua straniera.
La trama di Nimona:

The graphic novel debut from rising star Noelle Stevenson, based on her beloved and critically acclaimed web comic, which Slate awarded its Cartoonist Studio Prize, calling it “a deadpan epic.”

Nemeses! Dragons! Science! Symbolism! All these and more await in this brilliantly subversive, sharply irreverent epic from Noelle Stevenson. Featuring an exclusive epilogue not seen in the web comic, along with bonus conceptual sketches and revised pages throughout, this gorgeous full-color graphic novel is perfect for the legions of fans of the web comic and is sure to win Noelle many new ones.

Nimona is an impulsive young shapeshifter with a knack for villainy. Lord Ballister Blackheart is a villain with a vendetta. As sidekick and supervillain, Nimona and Lord Blackheart are about to wreak some serious havoc. Their mission: prove to the kingdom that Sir Ambrosius Goldenloin and his buddies at the Institution of Law Enforcement and Heroics aren’t the heroes everyone thinks they are.

But as small acts of mischief escalate into a vicious battle, Lord Blackheart realizes that Nimona’s powers are as murky and mysterious as her past. And her unpredictable wild side might be more dangerous than he is willing to admit.


L’articolo è terminato e io spero di esservi stata d’aiuto. Se avete qualche libro da consigliarmi con un livello d’inglese abbastanza semplice, scrivetemelo nei commenti.

Advertisements

2 pensieri su “Leggere in inglese: esperienza di una tizia senza speranza

  1. Saper leggere in lingua è utile! 😉 L’ultima cosa che ho letto in inglese è un saggio di Musicoilogia, scritto da un’amica; altre volte leggo in francese, per cercare di migliorarmi… 😉 Ti auguro un felice pomeriggio! 😉

    Liked by 1 persona

  2. Per esperienza personale, suggerirei di cominciare col leggere libri della categoria “young adults” (a cui appartengono quelli da te citati, mi sembra di capire). Sono “fast-pacing” (veloci) e scritti in un linguaggio chiaro e cristallino, spesso con frasi brevi e ad effetto. Come mi e’ stato detto di recente ad un incontro sulla scrittura creativa: i libri pubblicati per gli adolescenti e i giovani in generale devono essere veloci e spiccioli, altrimenti non li leggono.
    Quando mi trasferii in Inghilterra ricordo che comprai titoli affini ai miei gusti, ma che alla fine sono riuscita a leggere solo di recente, ora che la quota libri in inglese VS libri in italiano e’ di 35:2 l’anno. Ci riprovai quindi con la saga di Twilight (libri del tutto estranei ai miei gusti). Fu un buon punto di inizio, pero’, mi aiuto’ molto, specie col vocabolario.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...