Recensione: Un piccolo favore – Darcey Bell

Readers,
sicuramente molti di voi avranno notato che ultimamente l’editoria si sta concentrando moltissimo sulle pubblicazioni di thriller di ogni tipo. Le case editrici seguono i periodi, la moda del momento, ma soprattutto la richiesta dei lettori: se certi tipi di romanzi vengono pubblicati ormai in massa è perché vendono.
Mi sono sempre piaciuti i thriller di stampo psicologico quindi per me seguire la scia e parlarvene non è un problema. In particolare, ultimamente, mi stanno piacendo tantissimo le pubblicazioni Rizzoli. Vi avevo parlato di “Il metodo 15/33” come il thriller dell’anno, ma vi assicuro che la casa editrice si sta impegnando a trovare degni avversari.
Oggi parliamo di “Un piccolo favore” di Darcey Bell.
Mettetevi comodi e prendete i pop corn.
34602870

Trama

Tutto ha inizio con un piccolo favore tra madri. «Puoi passare tu a prendere Nicky?» chiede Emily alla sua migliore amica, Stephanie. E Stephanie, mamma di Miles, è felice di dare una mano, guidata dall’urgenza di essere utile, di sentirsi in qualche modo importante per gli altri. Quel giorno però Emily non torna a prendere suo figlio, e non risponderà alle telefonate, né ai messaggi. Stephanie, preoccupata, smarrita, si avvicina al marito della sua amica, Sean, gli sta accanto e si prende cura di lui e del bambino. E col passare dei giorni si innamora. Poi la notizia. Un corpo è stato ritrovato nelle acque del lago, e la polizia conferma: si tratta di Emily. Suicidio, il caso è chiuso. Ma è davvero così? Presto, Stephanie si renderà conto che niente è come sembra, e dietro l’amicizia, l’amore, o anche la semplicità di un piccolo favore, si nascondono invece una mente subdola e un disegno perverso e diabolico.Un piccolo favore è un thriller psicologico ad alto tasso adrenalinico, ricco di imprevisti e colpi di scena, denso di segreti e rivelazioni, che scivola tra amore e lealtà, morte e vendetta. Qui Darcey Bell ci presenta due figure femminili opposte, eppure per certi versi affini, di cui il lettore capirà presto di non potersi fidare.


Recensione

Il romanzo parte con un post sul blog di una delle protagoniste, Stephanie.
Devo essere assolutamente sincera e dirvi che inizialmente, mentre la leggevo, pensavo che sarebbe stato un libro stupido. La donna scriveva sul blog per raccontare della scomparsa della sua migliore amica Emily e si perdeva in mille parole di contorno che sembravano quasi “leggere”. Certo erano ancora trascorse poche ore, ma non riuscivo a fare a meno di pensare che il panico deve venirti per bene, altrimenti stai tranquilla sul tuo divano.
Dopo questa sensazione riguardo le prime pagine sono finalmente entrata nel vivo della storia. Nella prima parte del libro scopriamo tutta la storia di facciata, ovvero ciò che i protagonisti vogliono farci credere che sia la verità.
Non è mica detto che tutto ciò che stiamo leggendo sia reale, almeno non fino a quando non avremo letto l’ultima pagina.
In ognuna delle tre parti in cui è diviso il libro non possiamo non cambiare opinione e prendere le parti di persone sempre diverse. Io, per esempio, all’inizio ero totalmente neutrale, poi col tempo ho cominciato a provare dei sentimenti di inquietudine nei confronti di Stephanie, che si sono poi trasferiti a turno su Emily e su suo marito. Alla fine ho capito la verità, ovvero che nessun protagonista era sano di mente, e mi sono rassegnata.
Stephanie ed Emily erano amiche, o almeno così credevano. Avevano tante cose in comune, due figli che guarda caso si volevano bene e finalmente si erano trovate. Forse avrebbero davvero potuto essere fatte l’una per l’altra, se non fosse stato per le loro menti malate.
Nonostante questo, fai il tifo per entrambe. Sono due pazze, ma le ami lo stesso perché hanno una genialità che non si trova ovunque. Sono dalla parte del torto, eppure non ti sembra che stiano sbagliando proprio tutto.
Lo scrittura è fluida, lo stile del libro non è affatto pesante e il libro si lascia leggere, anzi lo pretende. Non riuscirete a staccarvi dalle pagine con facilità, perché diventerete avidi di sapere e di conoscere tutti i segreti di queste due donne all’apparenza normali.

5 stelline☆

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...