Recensione: The Tower. Il millesimo piano – Katharine McGee

Readers,
è stato per me un immenso onore poter leggere “The Tower. Il millesimo piano” in anteprima, e lo sarà altrettanto potervene parlare oggi.
Faccio da subito i miei complimenti alla casa editrice per l’edizione super curata (potrete vedere l’ottimo lavoro svolto con i vostri occhi) e per aver scelto di tradurre una serie così avvincente ed intrigante.
Potete trovare questa meraviglia in libreria a partire da domani, 9 maggio 2017, ed io vi invito davvero a farci un pensierino perché ne vale la pena!
“The Tower. Il millesimo piano” è il primo capitolo di una serie e per ora c’è notizia solo del secondo in lingua inglese che sarà intitolato “The Dazzling Heights”.
Continuate a leggere per sapere cosa ne penso in sincerità.
34941516

Trama

Manhattan, 2118. New York è diventata una torre di mille piani, ma le persone non sono cambiate: tutti vogliono qualcosa, e tutti hanno qualcosa da perdere. La spregiudicata Leda, che brama una droga che non avrebbe mai dovuto provare e un ragazzo che non avrebbe mai dovuto toccare. La viziata Eris, che dopo aver perso tutto in un istante vuole risalire, ma presto comincerà a chiedersi quale sia veramente il suo posto. Il geniale Watt, che può arrivare ai segreti di ciascuno, e quando viene assunto per spiare una ragazza si troverà imprigionato in una rete di bugie. E sopra tutti, al millesimo piano della Torre, vive Avery, la ragazza disegnata geneticamente per essere perfetta. La ragazza che sembra avere ogni cosa, tormentata dall’unica che non dovrebbe nemmeno desiderare…


Il mio pensiero

È una verità universale dire che i thriller con personaggi psicopatici ed adolescenti siano assolutamente nei miei generi di libri preferiti.
Con “The tower. Il millesimo piano” ho assistito allo sviluppo una storia farcita con un mix di tutte le cose che mi piacciono di più.
Ci sono tanti personaggi ed altrettanti punti di vista, ma sono riuscita a destreggiarmi bene tra tutti quanti e questo è assolutamente un punto a favore dello stile della scrittrice, che ho sicuramente apprezzato.
Il tutto si apre con una ragazza che cade dal millesimo piano e muore (l’avrei sfidata a sopravvivere): può un inizio essere più intrigante?
Tra le tante facce spicca sicuramente quella di Avery con il suo amore scandaloso, ma non possiamo lasciare ai piani bassi la psicopatica Leda che dalle prime pagine ci fa avere davvero paura.
Non meno importanti i volti di Eris, Watt, Rhylin, Atlas, Cord ed una marea di altra gente. Cos’hanno in comune? Sono tutti estremamente complicati, intenzionati a raggiungere le vette del Tower e pronti a commettere atti insani.
Qualcuno ha paragonato “The Tower” a Gossip Girl e devo dire che forse per una volta ci hanno preso. Considero questa lettura un Gossip Girl futuristico e distopico, ambientato in una generazione del futuro che ancora tiene molto alle gerarchie sociali e a non farsi mettere i piedi in testa da nessuno. Con il giusto pizzico di thriller e mistero, questo libro mi ha conquistata.
Non posso che attendere il seguito per “la vendetta” (vi lascio così… con cattiveria).

5 stelline☆

Annunci

Un pensiero su “Recensione: The Tower. Il millesimo piano – Katharine McGee

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...