Recensione: Prima di domani – Lauren Oliver | Speciale con trailer del film

Buongiorno a tutti!
Oggi vi parlo di un libro che è stato ristampato da Piemme in occasione dell’uscita del film in tutti i cinema: “E finalmente ti dirò addio” di Lauren Oliver è diventato “Prima di domani”.

 

Questo è una storia alla quale io tengo in particolar modo perché è stata scritta da una dalle mie autrici preferite, ma soprattutto perché nell’adattamento cinematografico recita una delle mie autrici del cuore: Zoey Deutch.


Trama

Cosa faresti se ti rimanesse solo un giorno da vivere? Dove andresti? Chi baceresti? Fin dove ti spingeresti per salvare la tua vita?

Samantha Kingston ha tutto quello che si potrebbe desiderare: un ragazzo che tutte invidiano, tre amiche fantastiche, la popolarità. E venerdì 12 febbraio sarà un altro giorno perfetto nella sua meravigliosa vita. Invece Sam morirà tornando in macchina con le sue amiche da una festa.
La mattina dopo, però, Samantha si risveglia nel suo letto: è di nuovo il 12 febbraio.
Sospesa fra la vita e la morte, continuerà a rivivere quella sua ultima giornata comportandosi ogni volta in modo diverso, cercando disperatamente di evitare l’incidente.


Recensione

Considero Lauren Oliver un genio dell’inventiva, basandomi su tutte le sue creature, e amo particolarmente il suo modo di scrivere e tutti i suoi personaggi.
“E finalmente ti dirò addio” o “Prima di domani”, di cui tra poco finalmente uscirà il film con una delle mie attrici preferite, è il suo romanzo d’esordio e non spicca per contenuti innovativi, ma di certo ci fa capire che anche le grandi scrittrici partono da qualcosa che non è perfetto, ma potrebbe diventarlo.
La protagonista del libro muore nel primo capitolo e rivive il giorno della sua morte un’altra volta e un’altra ancora e ancora e ancora, alla ricerca della scappatoia che la lasci finalmente libera.
Forse ha sbagliato qualcosa, forse deve salvare qualcuno…
Samantha Kingston, però, non è una brava ragazza, non le sta a cuore la vita degli altri quanto la sua e quella della sua cerchia ristretta di amiche. Non si ritiene una stronza – almeno non se messa a confronto con la gente che conosce – e si limita a vivere senza preoccupazioni.
Quando muore, Sam si fa una domanda che mi ha lasciata pensare per un po’: si chiede se, per la sua vita vissuta, meriti davvero la morte.
Io ci ho pensato, appunto, e sono arrivata ad una risposta conclusiva. Secondo me non la meritava. Non dico questo perché ho preso a cuore la protagonista, ma semplicemente perché tutti nell’adolescenza possiamo fare degli errori e dobbiamo pagarne conseguenze un po’ più misere, rispetto alla morte.
Sam, poi, quando muore si rende conto di tante cose, di tanti dettagli che non osservava più con attenzione da troppo tempo: si accorge che ha un pessimo fidanzato, quando c’è un ragazzo per bene, dolce e premuroso che le sta vicino ogni giorno in silenzio; si accorge che c’è una ragazza che lei e le sue amiche prendono in giro indirettamente, ignorandola totalmente; si accorge che potrebbe cambiare le cose, se solo lo volesse.
Beh, mi rivolgo a chi compie atti di bullismo e continua la sua vita come se niente fosse: voi non potete rivivere i vostri giorni come Samantha, in attesa di capire che non dovreste trattare così i più deboli, quindi dovreste smetterla adesso che siete in tempo prima di rovinare la vita di qualcuno.
Questa è la nota sulla quale mi sono focalizzata durante la lettura, ovvero che Samantha forse avrebbe dovuto accorgersi di tutto mentre era ancora viva.
Ho trovato delle frasi bellissime e molti insegnamenti: sta ai lettori riuscire a captare il messaggio che Lauren Oliver vuole lanciare.

4 stelline e mezzo☆


Trailer del film

Al cinema dal 19 luglio 2017.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...