Recensione: La più bella storia d’amore – Brendan Kiely

La più bella storia d'amore Brendan Kiely

Trama

Hendrix è qualcosa a metà tra un poeta e un’anima persa. Con un padre mai conosciuto e morto tanti anni prima, e una madre votata totalmente al lavoro, vede nel nonno l’unica e sola famiglia che abbia mai avuto. Peccato che l’Alzheimer se lo stia portando via un poco alla volta. In un estremo tentativo di dargli un motivo in più per resistere, Hendrix gli ha fatto una promessa impossibile: prima che la malattia cancelli qualsiasi ricordo della moglie, il suo unico, grande, indimenticabile amore, lui lo riporterà sulla collina dove i due si scambiarono il primo bacio. Corrina è una musicista di talento, soffocata dai genitori adottivi troppo apprensivi. La sua unica possibilità per sopravvivere sembrerebbe la fuga da una vita che non la rappresenta, per diventare la persona che davvero desidera essere, qualunque cosa questo significhi. Ritrovatisi insieme un po’ per caso in una caldissima notte di luglio, Hendrix e Corrina decidono di rischiare il tutto per tutto. Dopo aver rubato la macchina della madre del ragazzo e aver fatto uscire il nonno dall’istituto in cui è ricoverato, danno inizio al loro viaggio verso est. Un’avventura che li condurrà da Los Angeles a New York, inseguiti da genitori, medici e polizia, e che insegnerà ai due ragazzi qualcosa di più su cosa significhi essere davvero se stessi e innamorarsi per la prima volta. E soprattutto quanto nella vita sia fondamentale l’amore. Perché forse è proprio vero quello che dice sempre il nonno: le uniche storie destinate a durare sono le storie d’amore.


Recensione

Questo libro, nonostante la pochissima pubblicità fatta in Italia, è stato davvero una piacevole sorpresa.
La storia è scorrevole e scritta molto bene, con una trama dolce e lineare.
Invece dei soliti clichè, Brendan Kiely ha scelto di mettere nel suo libro solo la semplicità.
Mi sono piaciuti tantissimo tutti i personaggi.
Corrina è una ragazza che nella vita si è sempre sentita inadeguata e ha dentro di sé un desiderio di accettazione che sembra non riuscire mai a realizzare.
Teddy è un poeta, un ragazzo senza padre, che si sente solo e conosce poco della sua storia.
Charlie è un nonno malato che ogni giorno che passa dimentica un pezzo della sua esistenza, ma non vuole dimenticare.
Questo trio, insieme ad un cane favoloso, partirà per un viaggio e non mancherà la commozione, non mancheranno i sorrisi e non potrete fare a meno di considerare questo libro una piccola perla.

4.5 stelline☆

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...