Recensione: Sorprendimi – Sophie Kinsella

sorprendimi

Trama

Dan e Sylvie stanno insieme da dieci anni. Matrimonio felice, due splendide gemelle, una bella casa, una vita serena. Sono talmente in sintonia che quando uno dei due inizia a parlare l’altro finisce la frase… è come se si leggessero nel pensiero. Un giorno però, dopo una visita medica di routine, scoprono di essere così in forma che la loro aspettativa di vita è di altri sessantotto anni.

Ancora sessantotto anni insieme? Dan e Sylvie sono sconcertati. Non pensavano certo che “finché morte non ci separi” significasse stare insieme così a lungo! Dopo l’iniziale stupore, si instaura tra i due un certo disagio, seguito a ruota dal panico più totale. Decidono dunque di farsi delle “sorprese” per ravvivare fin da subito il loro matrimonio “infinito”, per non stufarsi mai l’uno dell’altra…

Ma si sa bene che non sempre le sorprese portano al risultato sperato… e in un batter d’occhio sorgono contrattempi poco graditi e malintesi che rischiano di minare le fondamenta della loro unione. E quando cominciano a emergere alcune verità taciute, Dan e Sylvie iniziano a domandarsi se dopo tutto… si conoscono davvero così bene.

Qual è la ricetta per un matrimonio felice e longevo? Quale sfida comporta un’unione profonda tra due persone?

In questo nuovo romanzo Sophie Kinsella racconta gioie e dolori del matrimonio con la sua voce sempre originale, ironica e sensibile.


Recensione

Sophie, sono tornata da te!
Ho comprato il nuovo libro di questa straordinaria autrice appena uscito e finalmente l’ho anche letto.
La storia di Sylvie e Dan è sospetta sin dalla prima pagina: c’è un tassello della storia che manca, un mistero che deve essere svelato.
Una particolarità della protagonista sono sicuramente i prosciutti sugli occhi e la voglia costante di fare le cose per bene che, a volte, la spingono verso l’esagerazione.
Come al solito anche in questo libro della Kinsella i personaggi secondari hanno importanti ruoli. Tilda, per esempio, sembra davvero marginale, ma non riesco a immaginare come sarebbe stata la vita di Sylvie senza il suo sostegno.
Tra tutti i libri dell’autrice questo è fino ad ora quello che mi è piaciuto meno, forse perché ci sono state molte meno risate!

4 STELLINE E MEZZO☆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...