Recensione: Una ragazza affidabile – Silena Santoni

una ragazza affidabile

Trama

Un’eredità inattesa costringe Agnese a tornare a Firenze, la città in cui è nata e cresciuta e da cui è fuggita molti anni prima. Qui l’attende la sorella Micaela, che non vede da anni. La vita di Micaela ha seguito un percorso assai diverso, lontanissimo dalle scelte che Agnese ha fatto per sé: una vita tranquilla e sicura nella provinciale Ancona, un bravo marito benestante, due figlie allevate nell’agio, tutti valori che Micaela, sola, senza un’occupazione fissa, precaria per vocazione e per convinzione, irride.
Attraverso un confronto che assume sempre più il carattere dello scontro, Agnese rivive, sullo sfondo dell’Italia degli anni Sessanta e Settanta, i ricordi dell’infanzia e della giovinezza: l’impegno nello studio, la lotta contro l’obesità, l’attrazione che evolve in amore per il cugino Sergio, il rapporto complesso con la sorella.
Mentre il viaggio nella memoria, negli anni più complicati e bui dell’adolescenza, sollecitato dal confronto con la sorella, riconduce Agnese al momento più doloroso e rimosso, quello che ha segnato per sempre la sua vita, un’altra preoccupazione interviene a caricarla d’ansia: le sue due figlie, in vacanza da sole e non raggiungibili telefonicamente, non danno notizie da giorni…

In un susseguirsi di colpi di scena, le tessere del presente e del passato finalmente si ricompongono in un quadro imprevedibile. Tra una Firenze grigia e spenta e un paesaggio dolomitico dal quale salgono fumo e nebbie, la verità si fa largo solo all’ultimo, come un lampo accecante.


Recensione

Non c’è alcun buddio: Silena Santoni sa come si scrive un romanzo!
Mi è piaciuto moltissimo leggere la storia delle sorelle Agnese e Micaela, costruita in un modo che cerca di confondere il lettore per arrivare a un bel colpo di scena.
Con uno stile articolato e scorrevole, conosciamo due protagoniste che hanno bisogno di essere analizzate nel profondo.
Le solite rivalità familiari – che dietro hanno molto di più che un semplice capriccio -, un mistero e scheletri nell’armadio da tirare fuori. Mi è piaciuto davvero leggere questa storia.
A proposito del colpo di scena di cui ho parlato poco sopra, però, devo dire una cosa: secondo me doveva essere gestita meglio la parte dei cambi scena. Io ho capito cosa c’era dietro circa a pagina 100, quindi alla fine quando tutto è stato svelato non ho avuto nessuna sorpresa.
Non posso dirvi nulla perché non faccio mai spoiler, inoltre spero che voi leggendolo possiate rimanere all’oscuro di tutto fino alla fine.

3 STELLINE E MEZZO☆

Annunci

Una risposta a "Recensione: Una ragazza affidabile – Silena Santoni"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...