Recensione: Se una notte d’inverno un viaggiatore – Italo Calvino

se una notte d'inverno un viaggiatore

Trama

Un viaggiatore, una piccola stazione, una valigia da consegnare a una misteriosa persona… Da questa premessa si possono snodare innumerevoli vicende, ma sono dieci quelle che l’autore propone in questo sorprendente e godibilissimo romanzo.
«È un romanzo sul piacere di leggere romanzi: protagonista è il lettore, che per dieci volte comincia a leggere un libro che per vicissitudini estranee alla sua volontà non riesce a finire. Ho dovuto dunque scrivere l’inizio di dieci romanzi d’autori immaginari, tutti in qualche modo diversi da me e diversi tra loro». Italo Calvino


Recensione

Sono sempre alla ricerca di classici che possano colpirmi, perché si sa che sono di gusti molto difficili. Non ne trovo molti capaci di colpirmi al cuore, perciò la mia ricerca non dà quasi mai dei risultati positivi.
“Se una notte d’inverno un viaggiatore” di Italo Calvino è un libro che mi è stato consigliato per “mettermi alla prova”, ma purtroppo neanche questa volta è andata bene.
La trama mi è piaciuta tantissimo, anzi direi che l’ho trovata geniale. Scrivere tutte quelle storie con finali sospesi, far ricercare ai protagonisti le parti mancanti tramite confronti che hanno stimolato la mia fantasia: tutto ciò è stato davvero bellissimo.
Peccato che la scrittura non sia proprio una di quelle che mi fa venire voglia di continuare a leggere fino alla parola fine senza respirare un attimo. La scrittura è sempre quella che mi frega.
E nonostante tutto ciò che mi è piaciuto, mi sono annoiata non poco.
E neanche Calvino entra nella lista dei pochi classici che ho amato con tutta me stessa.
Certo, gente. Lo so che il problema è mio, ma secondo voi mi fermerò? No. Perché sapendo che ho trovato in passato qualche libro che mi ha rubato il cuore, continuerò a cercarne di nuovi.

2 STELLINE☆

Annunci

4 risposte a "Recensione: Se una notte d’inverno un viaggiatore – Italo Calvino"

  1. Buongiorno Serena! 🙂
    Mi spieghi cosa significa “mettermi alla prova”? Non l’ho capito…
    Se non lo hai mai letto, posso consigliarti Dino Buzzati; di lui ho iniziato leggendo i “Sessanta racconti”, “Il deserto dei Tartari”, e “Un amore”. Io ne sono rimasto affascinato; magari potrebbero stupire anche te! ❤
    Ti auguro una serena giornata. 🙂

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...