Recensione: Un estraneo al mio fianco. La storia vera di Ted Bundy, il più feroce serial killer americano, raccontata da chi l’ha conosciuto da vicino – Ann Rule

Un estraneo al mio fianco

Trama

Questa è la storia di un assassino spietato, affascinante e carismatico, che a un certo momento della sua esistenza ha iniziato a uccidere e ha continuato a farlo per diversi anni, senza lasciare la minima traccia e tenendo sotto pressione la polizia degli Stati Uniti. Questa è anche la storia di una donna intelligente che, per professione, ha scelto di raccontare il dramma di chi ha avuto un’unica colpa: incontrare sulla propria strada un assassino. È la storia di un killer e della donna che ha capito, all’improvviso, di conoscere quel killer, di essere stata sua amica per molti anni e di avere avuto, per tutto quel tempo, “un estraneo al suo fianco”.


Recensione

Eccomi, sono tornata, più in forma di sempre – anche se abbastanza provata -, pronta a parlarvi di un libro di True Crime che mi ha sconvolta.
Premetto che per me scrivere questa recensione è un’impresa non facile, anche perché già durante la lettura ero presa da brividi e sensazioni di shock, quindi quando ho finito son rimasta a fissare il libro per ore pensando alla storia che avevo appena finito di conoscere.
Credo che l’autrice, Ann Rule, non ci abbia risparmiato neanche un dettaglio e questa è la cosa che mi ha sconvolta di più. Gente, stiamo parlando della vera storia di un vero serial killer americano: questa NON è finzione!
Eppure in alcuni momenti mi è quasi venuto da ridere, perché pensavo all’assurdità di alcune situazioni e alle risposte di sfida che Ted Bundy tirava fuori dalle tasche durante i processi. Leggere per credere: per un attimo dimenticherete di stare leggendo una storia vera. Poi ve ne ricorderete e starete male perché per un momento vi siete dimenticati che quelle povere ragazze che Ted ha ucciso non sono state partorite dalla mente di un autore fantasioso.
Questa non è la mia prima esperienza di lettura di una storia vera, ma è stata sicuramente quella che mi ha sconvolta di più.
Certo ad oggi posso dire che rileggerei questo libro un milione di volte, che sono contentissima di averci investito e che spero che tutti gli appassionati del genere lo leggano!
La psicologia forense continua ad affascinarmi come niente al mondo.

5 STELLINE☆

3 risposte a "Recensione: Un estraneo al mio fianco. La storia vera di Ted Bundy, il più feroce serial killer americano, raccontata da chi l’ha conosciuto da vicino – Ann Rule"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...