Recensione: Dracula – Bram Stoker

dracula

Trama

Accompagnato da ininterrotta fortuna, riconfermata dal successo del film di Francis Ford Coppola, Dracula di Bram Stoker è l’ultimo grande romanzo gotico e al tempo stesso, forse, il più famoso: spettrale, altero, spietato e sottilmente erotico, il pallido Conte (il cui nome è ormai sinonimo di vampiro) appartiene a quei pochi personaggi che entrano a far parte dell’immaginario collettivo, impongono un genere, divengono un simbolo. «Una figura», notava Thomas Wolf, «che costringe a confrontarci con misteri primordiali: la morte, il sangue, l’amore e i loro reciproci legami», cosicché «il risultato cui Stoker perviene è questo: ci fa comprendere, attraverso la nostra esperienza, perché si dice che il vampiro sia invisibile allo specchio. Egli c’è, ma noi non lo riconosciamo, dal momento che il nostro stesso viso lo cela».


Recensione

Finalmente sono riuscita a leggere questo classico e ovviamente, come ogni volta, devo dire qualcosa di positivo e qualcosa di negativo.
Partiamo con i lati positivi del romanzo, che non sono assolutamente poco importanti. “Dracula” di Bram Stoker ha delle ambientazioni pazzesche, delle atmosfere cupe al punto giusto e dei personaggi realistici. Leggendo i diari di chi narra, potremmo pensare che tutta la storia sia realmente accaduta. O magari è accaduta davvero? Ora vi metto ansia.
Mi è piaciuta moltissimo la linea temporale degli eventi e ho assolutamente adorato la Transilvania.
Ma eccoci qui al lato negativo che ogni volta mi blocca sui classici: lo stile di scrittura e la lunghezza. Questo romanzo è veramente infinito, pieno di dettagli e di pensieri che passano per le teste dei protagonisti – a volte poco importanti ai fini dello svolgimento della trama – e in troppi punti mi sono annoiata.
Al contrario devo dire che ascoltare un audiolibro di Dracula è un’esperienza tutt’altro che noiosa. Ho avuto la febbre per un po’ e non riuscivo a leggere per le emicranie, così ho ascoltato un audiolibro: fantastico.

3 STELLINE E MEZZO☆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...