Recensione: I love shopping in bianco (I love shopping, #3) – Sophie Kinsella

i love shopping in bianco

Trama

Per Becky Bloomwood le cose sembrano andare finalmente per il verso giusto: dopo varie peripezie economico-sentimentali ha trovato il lavoro dei suoi sogni, la personal shopper, e vive felice e spensierata in un favoloso appartamento a Manhattan con il fidanzato Luke che le ha anche chiesto di sposarla. Ma con il matrimonio la vita prende di colpo una piega inaspettata. La mamma di Becky vuole a tutti i costi che lei si sposi nel giardino della loro casa, alla periferia di Londra, circondata dall’affetto della sua famiglia e dei vecchi amici; mentre la terribile madre di Luke ha in mente ben altri piani nella sfavillante New York. Becky non vorrebbe deludere nessuno, e così, fedele alla sua beata incoscienza, decide di divertirsi un po’ a provare abiti da sposa, assaggiare torte e preparare liste di nozze. Ma il tempo vola, dalle due parti dell’oceano fervono i preparativi e improvvisamente Becky si rende conto di essere nuovamente nei guai. Perché la sposa è una, lei, ma i matrimoni sono due, in due continenti diversi, lo stesso giorno…


Recensione

Ragazzi, che caos!
La vita di Becky diventa più piena di emozioni ad ogni libro, ma soprattutto più piena di disastri.
Quando la mia amata protagonista e Luke decidono di sposarsi, tutti vogliono organizzare il matrimonio al posto loro. Cosa è giusto fare? Sposarsi a New York in mezzo all’alta società che non ha idea di chi Becky sia o a casa in Inghilterra con parenti ed amici?
Vi assicuro che la scelta non sarà affatto facile, soprattutto considerando strani contratti firmati per sbaglio.
In questo terzo volume della serie di “I love shopping” sono morta di risate, ma meno del solito. Vi dico subito perché: in realtà quando nei libri ci sono troppi imprevisti da risolvere, quando c’è tanto caos e i protagonisti non sanno più come uscirne, inevitabilmente anche io sto male con loro! Sul serio, ad un certo punto mi sono sentita in trappola come Becky.
Probabilmente ho troppa empatia. Fatto sta che questo libro non è stato proprio leggerissimo per me, ma per fortuna tutto alla fine si risolve al meglio e ho ritrovato la mia contentezza.
Adoro Sophie Kinsella, qualsiasi cosa scriva.

4 STELLINE☆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...