Recensione: Cinque ragioni per odiarti (Ten Tiny Breaths, #4) – K. A. Tucker

cinque ragioni per odiarti

Trama

Reese MacKay – ragazza diretta e anticonformista – sa bene cosa significhi fare delle scelte sbagliate: ne ha commessi di errori, in meno di vent’anni di vita. Ecco perché, dopo che il suo matrimonio-lampo è naufragato, decide per una svolta netta: si trasferisce a Miami con l’intenzione di mettere la testa a posto. E sembra proprio esserci riuscita, a parte quell’avventura di una notte in un locale di Cancun con un biondo affascinante di nome Ben… Ma per fortuna, Reese può lasciarsi quest’ultima avventura alle spalle e tornare alla sua vita tranquilla.

Ben, intanto, ha finito l’università ed entra a lavorare come praticante in un prestigioso studio legale. Che sorpresa scoprire che il suo nuovo capo è anche il patrigno di quella favolosa ragazza che aveva incontrato in Messico e alla quale non aveva mai smesso di pensare. Ma Reese è una ragazza difficile, una di quelle da cui tenersi alla larga, e inoltre qualsiasi passo falso potrebbe costargli il posto. Nonostante questo, non riuscirà a restare lontano da lei molto a lungo…


Recensione

Questo è decisamente il libro che mi è piaciuto meno tra tutti quelli della serie.
La serie iniziata con “Dieci piccoli respiri” era partita davvero benissimo, poi volume dopo volume mi è piaciuta sempre meno fino ad arrivare a “Cinque ragioni per odiarti” che ho quasi detestato.
Trovo che sia la storia di questo romanzo sia a dir poco irreale – sia come trama che come personaggi e conversazioni tra i personaggi -, inoltre non ero per niente curiosa di sapere come sarebbe andata a finire la relazione tra Reese e Ben.
Devo dire la verità: leggendo alcune frasi verso la fine del romanzo avrei voluto strapparmi i capelli. L’avete mai vista voi una madre che cerca di tentare un figlio con una ragazza, per fargli capire che in realtà ne vuole un’altra?
Esempio intricato, ma questo succede!
Ho acquistato il maxi volume che conteneva tutti i romanzi della serie e questo è l’unico motivo per cui li ho letti tutti, altrimenti mi sarei volentieri fermata al secondo.

2 STELLINE☆

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...