Recensione: Nightbooks – J. A. White (Libro in inglese)

nightbooks

Trama in inglese

A boy is imprisoned by a witch and must tell her a new scary story each night to stay alive. This thrilling contemporary fantasy from J. A. White, the acclaimed author of the Thickety series, brings to life the magic and craft of storytelling.

Alex’s original hair-raising tales are the only thing keeping the witch Natacha happy, but soon he’ll run out of pages to read from and be trapped forever. He’s loved scary stories his whole life, and he knows most don’t have a happily ever after. Now that Alex is trapped in a true terrifying tale, he’s desperate for a different ending—and a way out of this twisted place.

This modern spin on the Scheherazade story is perfect for fans of Coraline and A Tale Dark and Grimm. With interwoven tips on writing with suspense, adding in plot twists, hooks, interior logic, and dealing with writer’s block, this is the ideal book for budding writers and all readers of delightfully just-dark-enough tales.


Recensione

La nostra vita è fatta di storie, vere o inventate, che a volte possono salvarti la vita.
“Nightbooks” di J. A. White racconta una storia che posso facilmente paragonare ad un mix tra la favola dei fratelli Grimm “Hansel e Gretel” e “Le mille e una notte”.
Il protagonista Alex, infatti, viene attirato nella trappola di una strega e dovrà intrattenerla con delle storie inventate da lui.
Queste storie vengono raccontate anche ai lettori e devo dire che sono davvero molto carine. I compagni di avventura di Alex sono personaggi che come lui si ritrovano in trappola e mai come nel caso di questa storia vale il detto “l’unione fa la forza”.
Credo che sia un romanzo molto carino per la fascia d’età a cui è rivolto, middle grade, e sicuramente fa venire voglia di scrivere.
Quante storie vorrei essere capace di raccontare…

4 STELLINE☆

2 risposte a "Recensione: Nightbooks – J. A. White (Libro in inglese)"

  1. Continuo a vederlo in giro e sentirne parlare bene ma non riesco mai a leggerlo e mi dispiace un sacco. Volevo poi chiederti un cosa, con l’inglese come ti sei trovata? È fattibile o ci sono passaggi particolari (magari a causa delle storie che vengono raccontate).

    "Mi piace"

  2. Ciao! Ne ho sentito molto parlare e ne sono sempre stata incuriosita. Non mi sono mai decisa a comprarlo/leggerlo per il fatto che sia in inglese. Posso chiederti piu’ o meno che livello di inglese e’? Mi dispiacerebbe prenderlo e poi abbandonarlo perche’ ci capisco be poco…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...