Recensione: Via con te – Adi Alsaid

via con te

Trama

Hudson, Bree, Elliot e Sonia hanno un solo punto in comune: Leila, una ragazza che entra nelle loro vite con la sua auto rosso fiammante proprio nel momento in cui hanno più bisogno di aiuto.

Leila è in viaggio verso l’Alaska per andare a vedere l’aurora boreale. Nel suo percorso attraverso gli Stati Uniti incontra Hudson, meccanico di una piccola città, che sembra pronto a gettare via i sogni di una vita in nome dell’amore. Poi Bree, una ragazza in fuga da se stessa che vive rubacchiando. E in seguito Elliot, che crede al lieto fine… finché la sua vita si scosta dalla sceneggiatura prevista. Infine Sonia che, perdendo il suo ragazzo, teme di aver perso la capacità di amare.

Tutti e quattro trovano un’amica in Leila. E quando Leila li saluta per continuare il viaggio, le loro vite sono in qualche modo cambiate. Leila dovrà, invece, arrivare fino in Alaska per venire a patti con se stessa.


Recensione

Continua a leggere

Annunci

Recensione: Il canto di Penelope – Margaret Atwood

il canto di penelope

Trama

Chi era veramente Penelope? Una donna fedele e taciturna che ha aspettato con pazienza il ritorno di un uomo bugiardo e dalle mille astuzie? O una sovrana illuminata che ha retto il governo di Itaca per i vent’anni d’assenza del marito tenendo testa ai Proci, aggressivi e violenti?
Dall’Ade, dove può finalmente dire la verità senza temere la vendetta degli dei, Penelope, moglie di Odisseo, racconta la sua storia. Figlia di una ninfa e del re di Sparta, da bambina rischia di essere affogata dal padre, turbato da una profezia. Sposa di Ulisse, subisce le angherie dei suoceri, vede scoppiare la guerra di Troia a causa della sciocca cugina Elena, e dopo anni di solitudine deve respingere l’assalto dei Proci. Al ritorno di Odisseo assiste angosciata alla vendetta che colpisce le ancelle infedeli e perciò impiccate; e la morte di quelle fanciulle che le erano amiche la perseguita anche nell’Ade.
Margaret Atwood dà voce a un personaggio femminile di grande fascino, protagonista di uno dei più importanti racconti nella storia dell’Occidente, ed è una voce ironica, delicata e anticonvenzionale.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: Bugie – T. M. Logan

bugie

Trama

Joe Lynch è un uomo con una vita stabile. Una moglie che ama, un figlio molto sveglio, un lavoro da insegnante che lo appaga. Ma tutto comincerà a crollare quando, un giorno, ha una discussione con il suo amico Ben in un parcheggio e lo lascia a terra tramortito, perdendo nel contempo il cellulare. Quando torna per recuperare il suo smartphone, Joe scopre che l’amico è letteralmente sparito nel nulla e che qualcuno ha iniziato ha pubblicare post sul suo profilo Facebook a nome suo. Nel giro di poche ore si ritroverà, così, al centro di un vero e proprio incubo: un ciclone di eventi che, scardinando ogni sua sicurezza, travolgerà la sua vita mettendo in pericolo la sua famiglia e portando la polizia a sospettarlo addirittura di omicidio. Un thriller psicologico in cui niente è come sembra e che mette in luce il lato oscuro dei social network, facendoci capire come la realtà non sia mai stata così relativa.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: Incubi & deliri – Stephen King

incubi e deliri

Trama

Incubi & Deliri è un’antologia di racconti brevi scritta da Stephen King e pubblicata nel 1993. Il titolo ci dà l’idea immediata di quello che troveremo all’interno di questa raccolta: racconti del terrore (incubi), racconti bizzarri, fantascientifici e spesso al limite dell’assurdo (deliri). Un volume certo dalle dimensioni considerevoli, ma che è molto più semplice da affrontare rispetto ad un romanzo in quanto i racconti sono piuttosto brevi, variano da poche pagine ad una cinquantina, possono essere letti anche non in ordine, a seconda della nostra curiosità in merito ai titoli.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: Legend – Stephanie Garber (Caraval, #2)

legend

Trama

(Contiene spoiler sul primo romanzo della serie)

Dopo la travolgente avventura nel mondo magico e misterioso del Caraval, Donatella Dragna è riuscita finalmente a sfuggire al padre e a salvare la sorella Rossella da un disastroso matrimonio combinato. Ma Tella non è ancora libera; per ritrovare la madre Paloma ha stretto un patto disperato con un criminale misterioso, che vuole in cambio qualcosa che solo lei può dargli: il vero nome di Legend, il Mastro di Caraval. L’unica possibilità per scoprire il vero nome di Legend è vincere il nuovo Caraval, che si terrà a Valenda, l’antica capitale dove una volta regnavano i Fati, in occasione del genetliaco di Elantine, la sovrana dell’Impero di Mezzo. Tella dovrà quindi immergersi di nuovo nella competizione magica, tra le attenzioni di un inquietante erede al trono, una storia d’amore impossibile e una ragnatela di segreti, tra cui anche quelli di Rossella. Se fallirà non potrà mantenere il suo patto e rischierà di perdere tutto, compresa forse la vita. Ma se vincerà, Legend e il Caraval saranno distrutti per sempre.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: L’assassinio di Florence Nightingale Shore – Jessica Fellowes

l'assassinio di florence nightingale shore

Trama

Il 12 gennaio 1920 l’infermiera Florence Nightingale Shore arriva a Victoria Station nel primo pomeriggio, in taxi, un lusso che ritiene di meritare a un passo dalla pensione e dopo una vita di sacrifici. Il mezzo di trasporto si intona, infatti, alla sua pelliccia nuova, regalo che si è concessa per il compleanno e che ha indossato per la prima volta solo il giorno precedente. Dopo aver acquistato un biglietto di terza classe per Warrior Square, Florence Nightingale Shore si accomoda nell’ultimo vagone, dove attende che il treno si metta in movimento. Poco prima della partenza nel suo scompartimento entra un uomo con un completo di tweed marrone chiaro e un cappello. È l’ultima volta che qualcuno la vedrà viva.
Il giorno stesso, sulla medesima tratta, la diciottenne Louisa Cannon salta giù da un treno in corsa per sfuggire all’opprimente e pericoloso zio, che vorrebbe sanare i propri debiti «offrendo» la nipote a uomini di dubbia reputazione. A soccorrerla è un agente della polizia ferroviaria, Guy Sullivan, un ragazzo alto e allampanato, gli incisivi distanti e gli occhiali spessi e tondi che gli scivolavano sempre sul naso. Affascinato dalla determinazione della giovane, Guy si offre di aiutarla a raggiungere Asthall Manor, nella campagna dell’Oxfordshire, dove la ragazza deve sostenere un colloquio di lavoro come cameriera addetta alla nursery presso la prestigiosa famiglia Mitford.
Louisa riesce a farsi assumere, divenendo istitutrice, chaperon e confidente delle sei sorelle Mitford, specialmente della sedicenne Nancy, una giovane donna intelligente e curiosa con un talento particolare per le storie, talento che le permetterà poi di essere una delle più sofisticate e brillanti scrittrici britanniche del Novecento.
Sarà proprio la curiosità di Nancy a spingerla a indagare, con l’aiuto di Guy, sul caso che sta facendo discutere tutta Londra: quello dell’infermiera assalita brutalmente sulla linea ferroviaria di Brighton.
Basato sul vero omicidio, rimasto irrisolto, di Florence Nightingale Shore, questo è il primo romanzo di una serie di avvincenti gialli ambientati nell’Inghilterra degli anni Venti e Trenta, con protagoniste le sei «leggendarie» sorelle Mitford.

Sei celeberrime sorelle – figlie del barone Redesdale, David Freeman-Mitford, – il glamour, il gossip che le circonda in un’avvincente serie di gialli.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: Io sono libero – Francesco Barbi

Io sono libero

Trama

Geronimo studia filosofia alla Normale di Pisa ma sogna di fare il disc-jokey. Libero studia matematica e cerca di sfogare la sua rabbia nel pugilato. Gigio frequenta ingegneria, ha una madre soffocante e problemi di identità sessuale. Tiziano, detto il Ghigna, è stato cacciato di casa quando ha smesso la scuola superiore. Anima nera del gruppo, tira avanti spacciando coca, fumo e pasticche.
Durante un sabato sera incappano in un posto di blocco della Polizia e fanno l’unica cosa che possono per far sparire le 15 pasticche che hanno con loro: le ingoiano tutte.
L’euforia per lo scampato pericolo cede presto il passo alla preoccupazione per aver ingerito una dose eccessiva di ecstasy. Lo sballo arriva con violenza e i ragazzi non perdono solamente i freni inibitori ma anche la concreta percezione della realtà.
Crimine e sangue irrompono nella vita dei protagonisti, che si trovano costretti ad affrontare un problema più grande di loro e a ripensare in modo profondo la loro condotta esistenziale.
Tra equivoci, improbabili soluzioni e paranoie, i quattro ragazzi vivranno la notte più folle della loro vita, cercando di escogitare un modo per tirarsi fuori dai guai.
Ma il loro piano avrà una sola controindicazione: se fallisce, rischiano di lasciarci la pelle.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: Royals – Rachel Hawkins

Royals

Trama

Daisy Winters ha una vita normale. Vive in Florida, ha sedici anni, capelli color rosso fuoco da sirenetta, impossibili da domare, un lavoro part-time in un supermercato, e una sorella a dir poco perfetta che si è appena fidanzata. In effetti, il futuro cognato non è un ragazzo qualunque: è l’erede al trono di Scozia! Per Daisy, che non ha alcun desiderio di stare sotto i riflettori, si preannunciano mesi impegnativi. L’attenzione incessante dei tabloid, infatti, la convince a raggiungere sua sorella Ellie, per essere lasciata un po’ in pace. All’arrivo, Daisy viene affidata alle cure di Miles, che dovrà insegnarle come comportarsi per evitare terribili figuracce durante il suo soggiorno regale. Il fratello minore del principe, però, sembra avere ben altri piani per lei: non riesce a stare lontano dagli scandali e non desidera altro che trascinare Daisy nei guai insieme a lui. Mentre la Corona – grazie alla pazienza di Miles – fa di tutto per trasformare Daisy in una lady, lei dovrà capire come essere se stessa per poter riscrivere a modo suo le rigide regole reali.


Recensione

Continua a leggere

Recensione: Frammenti di una storia d’amore – Gabrielle Zevin

frammenti di una storia d'amore

Trama

È la storia che un padre scrive per la figlia, un inno alla mutevole e infinita natura delle donne. In queste pagine un uomo rievoca il suo amore per la moglie, Margaret Towne, una creatura affascinante e non convenzionale, tormentata e misteriosa. Lui l’ha amata per tutta la vita, nonostante gli alti e bassi della relazione. Già dal primo incontro il loro amore s’iscrive sotto il segno della magia, percorrendo territori sempre in bilico tra realtà e fantasia. Una riflessione di volta in volta lieve, dolce e struggente che, come in un gioco di illusionismo, evoca una figura femminile, le sfaccettature che in lei convivono e le differenti stagioni della vita, affidandosi alla suggestione di un nome declinato nelle sue numerose varianti.


Recensione

Continua a leggere