Dal 14 aprile in libreria: Ovunque con te – Katie McGarry

Il 14 aprile 2016 uscirà, per Harper Collins Italia, il primo volume della serie Thunder Road, che io ho avuto il piacere di poter leggere in anteprima.

La serie si compone, per adesso, di
1. Ovunque con te (titolo originale Nowhere but here) – 14 aprile 2016 in Italia
2. Walk the edge – 2016 in USA
e sono previsti altri volumi.

Scopriamo insieme “Ovunque con te“!

HM_OvunqueConTe

Titolo: Ovunque con te
Autrice: Katie McGarry
Casa Editrice: Harper Collins Italia
Pagine: 480
Prezzo: 16,00€

Trama:

La diciassettenne Emily ama la sua vita così com’è: genitori amorevoli, buoni amici, una buona scuola in un quartiere sicuro. Certo, è curiosa a proposito del suo padre biologico – l’unico ad aver scelto una vita in un club di motociclisti piuttosto che essere genitore – ma questo non significa che lei voglia essere parte del suo mondo. Ma quando una visita riluttante si prolunga in una vacanza estiva tra parenti che non ha mai saputo di avere, una cosa diventa chiara: niente è come sembra. Non il club, né suo padre che nasconde dei segreti e nemmeno Oz, un ragazzo da occhi blu ci-sprofondo-dentro che può aiutarla a capire entrambi.
Oz vuole una cosa: entrare a far parte dei Reign of Terror. Loro sono bravi ragazzi. Loro proteggono le persone. Loro sono… una famiglia. E mentre Emily – la bellissima e protetta figlia del più rispettato membro del club – è in città, glielo proverà. Quindi, quando suo padre gli chiede di tenerla al sicuro da un club rivale con cui ha un conto in sospeso, Oz sa che quella è la sua occasione per realizzare il suo sogno. Quello che non aveva previsto è che Emily potrebbe rivoltare quel sogno sottosopra.
Nessuno vuole che stiano insieme. Ma a volte, la persona giusta è l’ultima che ti aspetteresti e la strada che ti spaventa di più è l’unica che ti conduce a casa.

Voglio cominciare questa recensione così: la famiglia di Emily è un casino pazzesco.
Emily ha diciassette anni, una mamma super protettiva ed un papà che l’ha adottata da piccola.
Il papà biologico non è morto o sparito nel nulla, al contrario va a trovarla ogni anno.
Oz, invece, è un ragazzo che sa quello che vuole dalla sua vita. Ha una mamma ed un papà che gli vogliono bene, ma è stato anche cresciuto da Olivia (la nonna di Emily, la mamma del suo papà biologico). Il sogno di Oz è entrare a far parte dell’impresa di famiglia (se così si può chiamare, visto che stiamo parlando di motociclisti) e farà di tutto per realizzarlo.
Olivia è una donna che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, la colonna portante della famiglia, e purtroppo sta per andarsene per colpa di qualcosa che è più forte di lei: un tumore.
Quando viene a sapere di essere malata organizza un finto funerale e manda l’invito ad Emily e alla sua famiglia.
Questo, in teoria, dovrebbe spingere Emily ad andare da lei, grazie alla curiosità di conoscere sua nonna.
In realtà, però, non è Emily che vuole andare a quel funerale, è invece sua madre che la spinge ad andarci.
Situazione bizzarra, considerando che la mamma di Emily è scappata dalla famiglia di Olivia. Questo aprirà la porta alla curiosità della ragazza, al voler sapere di più e alla ricerca della verità. Quanti e quali sono i segreti che tutti conoscono meno che lei?
Mentre Emily cerca di trovare la direzione giusta, ad Oz viene dato l’incarico di proteggerla. Perché ha bisogno di protezione? Perché qualcuno la sta cercando…
Un libro tragico. La McGarry si è divertita a creare una trama degna di questo nome, drammatica in ogni cosa, quasi esagerata. La storia d’amore – perché tanto sappiamo tutti che c’è – tra Oz ed Emily è ben costruita e finalmente non vediamo due ragazzi che si rincorrono senza prendersi mai per motivi futili. Oz ed Emily chiariranno dal primo momento che non si piacciono, per vari e validi motivi, ma che allo stesso tempo, mettendo da parte tutti i casini della famiglia, sono attratti l’uno dall’altra.
Oz è davvero un ragazzo che non dimenticheremo facilmente.
Per tutte le sue caratteristiche, per la trama degna di “Beautiful” e per i due personaggi che mi hanno accompagnata in questi ultimi giorni il mio voto è 8.

Libri di sogni: Non sono io, sei tu – Mhairi McFarlane ♥

Senza nome

Scoprite di più sulla collaborazione cliccando qui: LIBRI DI SOGNI.

Non-sono-io-sei-tu_hm_cover_big

Titolo: Non sono io, sei tu
Autore: 
Mhairi McFarlane
Numero Pagine: 517
Editore: 
Harlequin Mondadori
Prezzo: 
14,90 €

Trama:

Delia Moss non è ben sicura di sapere dove ha sbagliato.
Quando ha chiesto al suo fidanzato Paul di sposarla e ha scoperto che lui andava a letto con un’altra, ha pensato che fosse colpa sua.
Quando ha realizzato che la vita non sarebbe più stata la stessa, ha pensato che fosse colpa sua.
Ma quando Paul si rifà vivo come se niente fosse accaduto, Delia inizia a pensare: “Forse non sono io il problema. Forse il problema sei tu.”
Da Newcastle a Londra e ritorno, tra lavori loschi, capi eccentrici e giornalisti belli ma noiosi, Delia deve scoprire cosa ne è stato della sua vita e che fare del suo futuro.


La recensione di Cioccolato e Libri:

fum

Apri il libro e cosa ti trovi davanti? Un fumetto!
No, il libro non è tutto così.
La trama si sviluppa e allo stesso tempo ci sono queste bellissime illustrazioni che accompagnano la lettura.
In realtà non capisci perché ci sono queste immagini finché non leggi una parte della storia: Delia si diverte a disegnare un fumetto su una volpe.
Ho apprezzato molto questi disegni 🙂

Delia ci viene presentata come una trentenne abbastanza sfortunata, come una ragazza che si è accontentata di quello che la vita le ha dato e che, nonostante ci siano dei problemi, si rassegna a tutto ciò che le capita. Chiede all’uomo con cui sta da dieci anni di sposarla e scopre che lui la tradisce, ha un lavoro dove nessuna delle sue capacità viene valorizzata, vive lontana dalla sua migliore amica e dalla sua famiglia.
Dov’è la felicità in tutte queste cose?
Non c’è!
Delia decide di lasciare tutto e partire per Londra, di trovarsi un nuovo lavoro e subito appaiono i primi ostacoli.
Il nuovo capo di Delia ha dei nemici… e questi nemici finiscono inevitabilmente per prendersela con lei.
E’ una tragedia come sembra o Delia potrà trarne qualcosa di buono?

Ovviamente, da buon romanzo indirizzato alle donne, la storia d’amore non manca ma si sviluppa come si deve soprattutto nelle ultime pagine. Di che storia d’amore sto parlando? Di quella con l’ex fidanzato o di quella con un uomo del tutto nuovo?

 

<<Se hai paura, va bene così. Perché aver paura non ti impedisce di farcela>>.

Sarà questo l’insegnamento più grande che Delia acquisirà e consiglierà a chi le sta vicino.
Un libro di crescita personale e, soprattutto, che rispecchia la realtà di molte persone.
Le risate non mancano (in alcune scene mi sono divertita da matti, immaginandomi con la mia migliore amica) e questo rende il tutto meno pesante.
Ok, stiamo parlando di 517 pagine… ma io avevo un gran bisogno di distrarmi e le ho “sopportate” con piacere.

Voto: 8 e mezzo.

 


La recensione di Sognatrice Interrotta:
Il blog: http://www.sognatriceinterrotta.blogspot.it

Delia è un personaggio molto interessante perché avrà la forza di rimettersi in gioco nonostante il tradimento del suo fidanzato e l’improvvisa scelta di licenziarsi.
Durante la storia siamo letteralmente sommersi da episodi divertenti e situazioni che ci porteranno a conoscere altri personaggi molto particolari che avranno un bel ruolo di sfondo nella vita di Delia. Emma, l’amica di Delia, è uno dei miei personaggi preferiti che è riuscita con la sua ironia a strappare spesso qualche risata. Ho adorato la passione nascosta di Delia e le pagine che ripropongono il suo fumetto in cui lei è un’eroina.
Ad un primo impatto potrete ritrovare quella storia alla Kinsella oppure quell’ironia simile a “Tre amiche e tanti guai” della Costello ma questo romanzo va più nel profondo, non risultando superficiale ma parlando di tematiche importanti e riuscendo in questo contesto a dare valore ai cambiamenti che una persona può fare compiendo alcune scelte anche “estreme”.
Essendo un libro molto corposo, forse, al primo impatto vi sembrerà un po’ lentino ma da quando Delia si trasferirà a Londra verrete catapultati in diverse situazioni che renderanno la lettura molto scorrevole. Delia è una protagonista con cui tutte noi potremmo confrontarci soprattutto per il suo modo di essere anche vicina alla realtà. Il suo modo di ritrovare se stessa viene, secondo me, cercato nel migliore dei modi e cercherà di ritrovare quelle qualità che più hanno valore in lei.
Spesso una serie di sfortunati eventi non sono esplicitamente un’errore nostro ma vengono causati anche da chi ci circonda condizionando anche il nostro presente.
E’ un romanzo leggero che consiglio ma è anche una lettura che può dare quel qualcosa in più regalandoci delle belle risate e adatta ai momenti più no della giornata.

12358049_10207924810579067_814569458_n