Berlin. I fuochi di Tegel – Fabio Geda, Marco Magnone

Vi segnalo oggi un libro Mondadori uscito un mese fa.
Berlin è più di un libro, è un vero e proprio progetto. Questo infatti è solo il primo capitolo di una serie di sette romanzi che vedrà gli autori al lavoro per oltre tre anni e mezzo.

81wU3tHk37L

Di cosa parla?

È l’aprile 1978: sono passati tre anni da quando un misterioso virus ha decimato uno dopo l’altro tutti gli adulti di Berlino. In una città spettrale e decadente, gli unici superstiti sono i ragazzi e le ragazze divisi in gruppi rivali, che ogni giorno lottano per sopravvivere con un’unica certezza: dopo i sedici anni, quando meno se lo aspettano, il virus ucciderà anche loro. Tutto cambia quando qualcuno rapisce il piccolo Theo e lo porta via dall’isola dove viveva con Christa e le ragazze dell’Havel. Per salvare il bambino, Christa ha bisogno dell’aiuto di Jakob e dei suoi compagni di Gropiusstadt: insieme dovranno attraversare una Berlino fantasma fino all’aeroporto di Tegel, covo del più violento gruppo della città. Là, i fuochi che salgono nella notte confondono le luci con le ombre, il bene con il male, la vita con la morte. E quando sorgerà l’alba del nuovo giorno, Jakob e Christa non saranno più gli stessi.

«Tutto l’amore che vorremmo lasciare sulla terra, dietro di noi, prima di morire, è difficile chiuderlo dentro delle parole.»

Se desideri maggiori informazioni puoi curiosare sul sito dedicato
Berlin è anche sui social FacebookTwitterInstagram

TAG – LIBRI ( E DINTORNI ) DALLA A ALLA Z.

Ho scovato questo TAG in giro per il web, come al solito… 🙂

E’ mooolto moltoo carino e ve lo propongo direttamente, senza dilungarmi in spiegazioni, perché fidatemi di me… CAPIRETE!

A
Autore con la A maiuscola (quello di cui hai letto più libri)

 

Quella di cui ho letto più libri, che non è detto che siano i miei libri preferiti ovviamente, è Melissa Marr. Il suo premio per il maggior numero di presenze nella mia libreria è dovuto al fatto che ha scritto una saga di ben 5 libri e quindi 5 è il massimo di libri di uno stesso autore che ho letto.
B
Bevo responsabilmente, mentre leggo:
Vado dal Té verde, passando per tisane alle erbe e tisane al finocchio, alla cioccolata calda.
C
Confesso di aver letto:
Confesso di aver letto il libro Staying Strong di Demi Lovato, il libro Where we are degli One Direction e il Pronte a Volare delle Little Mix. Volete ammazzarmi? Accomodatevi. Eppure io quello della Lovato ve lo straconsiglio. Citazioni a go go.
D
Dovrei smettere di:
Comprare libri mentre nella libreria ne ho ancora un trilione da leggere ma tanto non posso fermarmi, non posso farne a meno, è come una droga. Mio padre mi dice che sono drogata, a conferma di quello che vi ho detto.
E
E-reader o cartaceo

Cartaceo. Il mal di occhi che mi viene con gli ebook non lo si può spiegare a parole e con i soldi che servono per comprare un Kindle mi compro 10 libri cartacei, e 10 sono anche pochi perché se trovo offerte faccio strage.

F
Fangirl impenitente di:

The Host di Stephenie Meyer. Non ho letto i libri di Twilight ma con quell’unico e solo libro ho capito quando amo questa autrice.

G
Genere preferito e che  di solito non leggi:
Adoro i Fantasy e gli horror/thriller/mistery in generale. Mi piacciono anche i romanzi sia d’amore che quelli che trattano di problemi familiari e cose del genere. Non leggo i libri storici impostati tipo documentario, quelli romanzati invece mi piacciono.
H
Ho atteso a lungo per:
 Finire sempre la benedettissima saga Wicked Lovely di Melissa Marr, ben 5 anni signore e signori. 5 LUNGHI ANNI.
I
In lettura al momento:
Niente. Non posso leggere. Ho gli esami. Mi devo impegnare. Serena non prendere nessun libro dalla libreria. Fermati. Resisti. Resisti.
L
Luogo preferito per leggere:
Il mio letto, a volte il divano se non c’è nessuno in casa… se sono a casa a mare prediligo il balcone con la sedia a dondolo.
Miglior prequel di sempre:
Il diario di Carrie di Candace Bushnell, prequel di Sex and The City. Questo Prequel ha addirittura un Sequel quindi non ci sono parole.
N
Non vorrei mai leggere:
I libri di Barbara D’urso, vi prego bruciateli. A volte la censura servirebbe.
O
Once more (un libro che hai riletto tante volte, ma rileggeresti ancora): 
Se vi dico che non ho mai riletto nessun libro? Da piccola leggevo e rileggevo un libro che si chiamava “Il bosco” con tutti gli animaletti parlanti, era così carino… Però da quando ho cominciato a leggere libri seri non ho mai riletto nulla, non perché non mi sia mai piaciuto abbastanza qualcosa ma perché preferisco addentrarmi in nuove storie.
P
Perla nascosta (un libro che non ti aspettavi fosse tanto bello):
Come gocce di sale e di vento, aspettatevi la recensione a brevissimo.
Q
Questioni irrisolti (un libro che non sei riuscita a finire):
Venuto al Mondo di Margaret Mazzantini, ne ho già parlato, lo ritengo veramente orribile.
R
Rimpianti letterari (serie interrotte o libri perduti che non potrete finire di leggere): 
Non ho mai perso un libro, sacrilegio. Al momento ho paura che non esca l’ultimo libro di una trilogia che sto leggendo perché non ce n’è traccia da nessuna parte e sono terrorizzataaaaa!
S
Serie iniziate e mai finite:
Non perché non voglio finirla, mi piaceva parecchio, ma in questa categoria troviamo The Giver. La verità è che l’ho comprato in versione film, con la copertina cinematografica ecc… e gli altri sono tutti in formato diverso, più piccolini e larghi e mi da fastidio avere libri diversi di una serie. Lo so, sono strana, ma se escono le versioni da film li compro.
T
Tre dei tuoi antagonisti preferiti:
Loki della saga Trylle, Keenan e Irial della saga Wicked Lovely, Wanda di The Host.
Un appuntamento con: (personaggio di fantasia)
Vi prego voglio uscire con Irial della saga Wicked Lovely ( era così tanto che non parlavo di questi libri che ormai mi sono fatta prendere la mano )
V
Vorrei non aver letto:
Scrivimi ancora. Non perché non mi sia piaciuto, anzi, proprio perché è stato bellissimo vorrei non averlo letto in modo da averlo ancora nei miei libri da leggere e poterlo assaporare per la prima volta.
Z
Zanna avvelenata (quel finale che proprio non vi è mai andato giù):
Storia di una ladra di libri. Dico solo una cosa: RUDY.
Per questo secondo me fantastico TAG nomino Racconti dal passato , Libri vagabondi , Debbie Doodle , Rosa Velata e Valentina Reads . Un bacione e se volete fare anche voi il TAG anche senza essere stati nominati potete, ovviamente, farlo comunque, non ho il monopolio su di esso visto che, come ho già detto, l’ho trovato in giro per il web.