Recensione: Dimmi tre segreti – Julie Buxbaum

Quando trovo libri come questo mi sento sempre super gioiosa. Ovviamente non posso perdere l’occasione di parlarvene, perciò scopriamolo insieme…

30112093

Trama:

E se la persona che ti conosce meglio al mondo fosse l’unica che non hai mai incontrato?

Jessie ha sedici anni e una vita da schifo. O almeno così le sembra il giorno in cui lascia Chicago per frequentare il liceo più snob di Los Angeles. Ma proprio quando le cose si mettono male, riceve una mail misteriosa. Una mail in cui Un Perfetto Sconosciuto si offre di aiutarla a orientarsi nella giungla della nuova scuola, mantenendo però l’anonimato. Jessie è perplessa: si tratta di uno scherzo di cattivo gusto o qualcuno vuole davvero darle una mano? Il punto è che lei non è nelle condizioni di rifiutare un aiuto tanto generoso: sua madre è morta ormai da un paio di anni, e suo padre si è risposato, costringendola a trasferirsi dall’altra parte del Paese, in un posto che odia con un fratellastro che odia ancora di più. Ecco perché Jessie non può fare altro che fidarsi: presto, Un Perfetto Sconosciuto diventa il suo migliore amico, e lei decide che è arrivato il momento di incontrarlo. Ma, si sa, ci sono segreti che è meglio non svelare mai…


In seguito alla morte di sua madre ed al nuovo matrimonio di suo padre, Jessie Holmes si trasferisce da Chicago a Los Angeles.
Il suo primo giorno di scuola sarà sicuramente un disastro, ma qualcuno interviene per darle delle dritte utili per la sopravvivenza all’interno delle pareti scolastiche. Chi è questo qualcuno? Un perfetto sconosciuto: si firma così nelle email e non vuole dire il suo nome.
Mentre questa amicizia tra Jessie e Perfetto Sconosciuto cresce, la ragazza cercherà di farsi dei nuovi amici e conoscerà dei ragazzi di cui, inevitabilmente, sospetterà.
Il primo è Theo, il fratellastro, che la evita in continuazione ma magari vuole aiutarla indirettamente; il secondo è Ethan, ragazzo misterioso che impara poesie a memoria ed è sempre molto evasivo su tutto; il terzo è Liam, musicista che le fa ottenere un lavoro alla libreria di sua madre; il quarto è Caleb, ragazzo che indossa sempre una maglietta grigia e la saluta alzando il cellulare.
Chi di loro sarà il ragazzo misterioso? Lo scoprirete solo leggendo!

Il bello di questo libro è che non si parla solo di questa ricerca dello Sconosciuto, ma anche di altri temi come l’amicizia – soprattutto quella a distanza – e la sofferenza. Jessie è andata via da Chicago e lì ha lasciato Scarlett. Quest’ultima è una buona amica, sempre pronta ad ascoltare i dilemmi della nuova vita di Jessie, ma non riesce quasi più a parlare di qualcosa di diverso da questo. E’ vero che Jessie è andata via, come è anche vero che Scarlett è rimasta sola.
La sofferenza di Jessie è quella per la perdita di sua madre, una donna che amava non per “dovere” ma per piacere. Per lei sua madre era tutto. Suo padre si è risposato poco dopo, rendendola partecipe di tutto solo a cose fatte, e ha sradicato Jessie dalla sua routine per inserirla in un quadro che con lei non centra assolutamente nulla.
Fino a che punto è giusto essere arrabbiati? Quanto si può essere forti? Come si fa a trattenere le lacrime in continuazione per non mostrarsi deboli?

Un libro profondo e allo stesso tempo spensierato, che ho adorato in ogni pagina. Datemi più pubblicazioni come queste e sarò felice!

Voto: 9 e mezzo.

Rispondo ai vostri TERMINI DI RICERCA – Seconda puntata

Volevo cominciare questo post – che è uno di quelli in cui posso parlare per ore di ciò che voglio – scusandomi con voi. Ad aprile, lo ammetto, non sono stata estremamente presente e ho pubblicato solo una decina di recensioni. Questa situazione è dovuta semplicemente al fatto che ultimamente mi sto dedicando principalmente alla scrittura, che è una cosa alla quale tengo tantissimo (potete leggermi su Wattpad), e sto leggendo molto di meno.
Non sarà una situazione permanente, però, perché cercherò di riprendere tutte le mie vecchie abitudini al più presto.
Possiamo dedicarci, ora, allo scopo principale del post, ovvero: RISPONDERE AI VOSTRI TERMINI DI RICERCA!

La barra di ricerca che vedete a destra (guardando il PC/Tablet/Smartphone), grazie all’attivazione dei Cookies è un’arma potentissima:
posso vedere tutto ciò che cercate!

Certo è che non posso vedere CHI scrive COSA, perciò non posso contattarvi per rispondere alle vostre domande. Non lo farei comunque, la privacy è importante.

Trovate qui la prima puntata, ma adesso dedichiamoci alla seconda, quella dedicata al mese di aprile!♥

Senza nome

Libro che parla di Keri Ann e un attore
Sono due: “Un’incantevole tentazione” ed “Un messaggio per te”, buona lettura♥

Cioccolayoelibri
Sono io, anche se con un nome un po’ storpiato.

La mossa del cartomante, chi è l’assassino?
A parte il fatto che non ho letto questo libro, non capisco perché vi piaccia spoilerarvi così le cose :/

Costo del libro Single ma non troppo di Liz Tuccillo
15,90€, prego

Cioccolato e libri
Sono sempre io

L’ultimo sacrificio spoiler
Non ne faccio! Inutile che li cercate qui da me. Io addirittura non metto neanche le trame delle saghe, a volte

Significato a volte penso che la mia testa sia così grande perché è piena di sogni
E’ una frase di Joseph Merrick, giusto? Cerca qualcosa su di lui su Wikipedia, ti stupirai nel leggere la sua storia.

Come finisce il romanzo segreti bugie e cioccolato
Non ve lo dico, pappappero

Cacao e guerra
Non lo so perché siete così fissati a cercare questi strani collegamenti sul cioccolato nel mio blog, forse devo cambiare nome…

Natasha Boyd Biografia
Natasha Boyd è laureata in psicologia, ha lavorato nel campo del marketing e vive nella Carolina del Sud con il marito e i figli.Un’incantevole tentazione, il suo romanzo autopubblicato online, ha scatenato uno straordinario passaparola conquistando oltre 100.000 lettori e aggiudicandosi il Digital Book Award for Adult Fiction 2014.
Un successo che ha attirato l’attenzione di importanti editori internazionali, che hanno deciso di pubblicare il libro in edizione cartacea. Giunti ha acquisito anche i diritti del sequel Forever Jack, accolto con altrettanto entusiamo dai lettori americani.

L’isola degli sperduti parte 2 descendants
Allora ragazzi questa notizia interessa anche me, perché l’isola degli sperduti mi è piaciuto tantissimo. Il sito di Melissa De la Cruz dice “Return to the Isle of the lost is out May 24″
e quindi dovrebbe uscire il 24 maggio in inglese 🙂

Heartbreakers sugli one direction?
Non lo so. E’ una fanfiction e si ispira per forza alle boy band (e la più famosa ad oggi è quella degli One Direction) però non ho mai letto una dichiarazione dell’autrice riguardo a questo. Penso che si sia ispirata di sicuro a loro, ma anche ad altre band. Per esempio i 5SOS, per dirne una. Penso che sia una fanfiction ispirata all’idea della boy band, non ad una boy band precisa.

Cioccolato Hogwarts
Mi sono venute in mente le cioccorane, poi mi è venuto in mente Ron da piccolo nel treno con Harry e poi mi è venuta voglia di spararmi tutta la saga in un pomeriggio.

Chi legge più libri contemporaneamente
è scemo. (Volevo giocare a termina la frase e mi sono appena data della scema)

Quanti libri ci sono di The Carrie Diaries
Due: “The Carrie Diaries” e “Summer and The City” 🙂 Meravigliosi!

A thousand pieces of you Italia
Firebird – La Caccia, cercalo nel mio blog ♥

#ScrivimiAncora forse non è proprio destino
E’ destino, è destino♥


Questo mese avete ricercato molte cose simili tra loro, perciò non ho duplicato le risposte.
La puntata di aprile termina qui, ci vediamo il primo giugno con il prossimo appuntamento sul mese di maggio!

Un bacio e grazie per avermi letto :*♥

Streghe della Luna (Moon Witch – Episodio III) di Maria Benedetta Errigo.

La terza uscita di Dunwich Edizioni che vi presento questo mese è :
Streghe della Luna (Moon Witch – Episodio III) di Maria Benedetta Errigo.

cover 3 moon witchkindle

1692, Salem

Rebecca Nurse e le sue consorelle, le streghe della con­grega Moon Witch, dopo essere state smascherate e scon­fitte dall’Inquisizione, ardono sul rogo. Prima che la morte le raggiunga, riescono tuttavia a pronunciare un incantesi­mo unico nel proprio genere che, pur non potendo proteg­gere i loro corpi, ha lo scopo di salvarne le anime. Gli spi­riti delle donne trovano rifugio all’ interno di oggetti incantati, in attesa che persone a loro affini li trovino e li ri­sveglino, riportandoli in vita.

Nel tempo i manufatti hanno finito per separarsi e si trova­no ora sparsi per il globo.

Oggi, streghe moderne, inquisitori e altre misteriose crea­ture tessono le loro ambigue trame, senza sapere che i tempi sono maturi: la congrega Moon Witch sta per torna­re.

Il primo febbraio di quest’anno le vicende della congre­ga di Rebecca Nurse prendono vita con il primo episodio della serie Moon Witch. Ogni novella della serie, scritta da un autore diverso, avrà differenti protagonisti e sarà autoconclusiva. Tutte le storie si svolgeranno però all’inter­no della medesima cornice narrativa e seguiranno le sorti delle streghe di Salem.

 

Episodio III Streghe della Luna
Lara Mariani è una ragazza che ha perso di recente la madre e cerca di essere il collante del resto della famiglia. Non si tratta però di una famiglia qualunque: gli uomini dei Mariani fanno parte dell’Inquisizione, potente cerchia legata alla Chiesa che da secoli cerca le discendenti della Moon Witch, una congrega sterminata a Salem.

Le anime delle streghe, contenute in oggetti, sono tra­smigrate da un corpo all’altro nella cerchia delle loro di­scendenti, fino ad arrivare alla prescelta per far rivivere la Moon Witch.

Ed è proprio in questo momento che la vita di Lara su­bisce un cambiamento, quando tocca una spilla della sua mamma e lo spirito di Sara entra in lei.

Inizia così il difficile percorso di Lara, combattuta tra il suo essere strega e allo stesso tempo figlia di un membro dell’Inquisizione, che tutto sta facendo pur di non far ri­sorgere la coven.

Con l’aiuto del fratello e del loro amico Gianluca, anche lui affiliato all’Inquisizione, Lara dovrà prendere la deci­sione più importante della sua vita, fino ad arrivare al drammatico scontro finale che  coinvolgerà lei e i suoi af­fetti più cari.


Titolo  Streghe della Luna (Moon Witch – Episodio III)
Autore Maria Benedetta Errigo
Genere Urban Fantasy/Paranormal Romance
Pagine 85
Prezzo 0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Link di acquisto: http://tinyurl.com/lwwazl8


UN ASSAGGIO

 Impossibile, si ripeteva mentre apriva di colpo gli occhi e realizzava di non essere più in quella via dove aveva in­contrato Elizabeth. Certo, era sempre con lei, sempre mano nella mano, ma ora era all’aperto, in un prato che lei non conosceva, all’ombra di un grande albero. C’erano anche delle altre perso­ne che le stavano dando le spalle. Non riusciva a capire chi fos­sero, erano avvolte da capo a piedi da una tunica rossa con un cappuccio.

«Sorelle», sentì dire a Sara dentro di lei.


WRAP UP Aprile 2015

Il mese della maturità sta arrivando ed io me la sto facendo sotto. Perché sto dicendo questo? Per avvisare che il Wrap up successivo a quello di aprile sarà quello di Luglio! LUGLIO! NON LEGGERO’ LIBRI FINO A LUGLIO.
Non so se riuscirò a resistere, ma devo! Devo impormi di smetterla di leggere libri per piacere e leggere quelli per dovere, quelli di scuola che ODIO.
Lasciando da parte questa tristissima parentesi comincerei subito a esporvi il mio WRAP UP di Aprile 2015.

Di alcuni di questi libri ho già parlato in precedenza quindi troverete i link cliccando sui titoli, per il resto ve ne parlo in questo articolo.

1) Princess 20150502_110855

2) Avevano spento anche la luna

3) Le coincidenze dell’amore

4) Le sintonie dell’amore

5) Una sera a Parigi

6) Ascolta il tuo cuore

7) L’ombra del vento

Questo libro di Carlos Ruiz Zafon l’ho comprato in periodo Natalizio, l’ho visto alla Feltrinelli a Roma, quella che si trova nella Galleria Alberto Sordi, ero con mio fratello e ho detto “Dai, questo libro l’hanno letto un sacco di persone, deve essere bello per forza, me lo compri?” e lui me l’ha comprato ( evento raro ). L’ho lasciato stare per un bel po’ e finalmente questo mese mi sono decisa a leggerlo. Purtroppo io vado molto a periodi in quello che leggo, per questo non l’ho letto prima e mi sono presa tutto questo tempo, comunque posso dire che alla fine mi è piaciuto parecchio.
Appena ho postato la foto su Instagram ho ricevuto tipo una ventina di commenti che facevano i complimenti al libro e all’autore, persone che mi consigliavano di leggere anche gli altri ( perché da quello che ho capito ha dei continui però parla di altro, degli altri protagonisti, quindi questa storia che ho letto è a tutti gli effetti autoconclusiva ), gente che mi diceva che il più bello era quello che stavo leggendo io, anche persone a cui non era piaciuto ovviamente.
Quello che posso dire io è che questo libro è perfetto per le persone che amano i misteri, per quelle che hanno tanto tempo a disposizione perché è abbastanza descrittivo e ci vuole tanta memoria per ricordarsi ogni evento e ogni dettaglio al fine di capire bene la storia, non lo si può interrompere e poi riprendere, e anche a chi ama letteralmente le descrizioni delle città com’erano una volta. Io ho amato la Barcellona dei tempi di cui si parla.
Vi lascio giusto una trama piccolissima perché non voglio rovinarvi nulla:
Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all’oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro “maledetto” che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell’anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.

8) La stanza 13

Questo libro era di mio fratello che anche se non è un lettore ha qualche mini-cosa che ha comprato quando era piccolo e che è rimasta negli armadi per tanto tempo. L’ho preso dal suo armadio, appunto, e mi sono messa a leggerlo. E’ un Horror di pochissime pagine, credo fossero intorno alle 160, è un tascabile in tutto e per tutto, ed è scritto da Robert Swindells.
Parla di una ragazza, Fliss, che parte in gita scolastica ma prima di partire ha un incubo e sogna proprio l’hotel nel quale si stabiliranno. Quando arriva lì si accorge che qualcuno comincia a fare cose strane, soprattutto una ragazza che ogni notte, alle 12 in punto, si alza ed entra in una stanza, la numero 13. Di giorno questa stanza non ha un numero e viene usato come ripostiglio per le lenzuola, ma di notte il numero appare e non si sa cosa accada dentro quella stanza perché questa ragazza comincia a stare male.

9) Il club delle ricette segrete (di questo non ho propriamente parlato, l’ho inserito in una lista di libri NO perché non mi era per niente piaciuto, comunque nell’articolo troverete qualche accenno, non mi dilungo a dire di più perché davvero lo sconsiglio)

10) La fabbrica di cioccolato

Vi giuro che ho amato la mia amica che mi ha prestato questo libro. Un sogno.
Penso che tutti conosciate la trama del libro, sia perché forse lo avete letto, sia perché forse avrete visto i due film che sono stati basati su questa storia. Il libro che ho letto io era quello in versione film di Johnny depp, la copertina ha tutti i protagonisti ecc, e davvero ho amato ogni secondo. Quella storia mi ha sempre fatta sognare. Willy Wonka, Willy Wonka, il re del cioccolato!

11) Storia di una ladra di libri

12) The vincent boys

13) The vincent brothers

14) Bastardi senza amore

Questo libro di Simona Sparaco non mi è particolarmente piaciuto. Non fa schifo, non sto dicendo questo, solo che l’ho letto molto di fretta, a volte ho saltato qualche parte perché non mi emozionava particolarmente e alla fine ho capito il messaggio che voleva dare.
Non ve lo dico perché se no non ha senso.
Il libro parla di Svevo che nella sua vita va a letto con tante donne, non ha relazioni serie, non ha un buon rapporto col padre e si dedica solo al lavoro. Improvvisamente fa un viaggio, vede di sfuggita una donna, ed il tempo intorno a lui comincia ad accelerare. Non si rende più conto delle ore che passano, fa tardi da tutte le parti, lui va lento e il mondo veloce. Solo quando incontra di nuovo quella donna il mondo comincia di nuovo a rallentare, ma ogni volta che si allontana da lei torna tutto come prima. Comincia ad avere problemi sul lavoro, perderà suo padre… e non vi dico più nulla.

Aprile 2015: 14 libri.

Addio letture per un bel po’, auguratemi buona fortuna e tanta, tanta pazienza.