Recensione: Non dimenticarmi mai – Robin York

Non posso farci niente, è più forte di me: se vedo delle copertine del genere, a priori scarto il libro. Non so perché non mi ispirano per niente letture gradevoli, sono lì che le guardo e dico: questa sarà la solita cagata alla “50 sfumature di grigio”.

La cosa bella di avere delle amiche lettrici/blogger, però, è che ti consigliano sempre delle letture meravigliose e ti spronano ad andare oltre la copertina.

Inutile ribadire che se non fosse stato per Simona, non avrei letto questo libro neanche sotto tortura.

Il bello, poi, è che mi è anche piaciuto.
Scopriamo insieme la storia di Caroline e West:)

non-dimenticarmi-mai_8014_x1000

Trama

Una studentessa universitaria viene attaccata online e deve ricostruire la sua reputazione – e stare alla larga da un ragazzo che è sbagliato per lei, ma che le sembra perfetto.

Quando l’ex fidanzato di Caroline Piasecki posta i loro scatti privati su internet, distrugge la sua reputazione di brava ragazza. All’improvviso il suo futuro, una volta così promettente, non sembra più così roseo. Caroline cerca di far sparire le foto, sperando che il tempo seppellisca la sua vergogna. Poi un ragazzo che conosce appena corre in suo aiuto e mette il suo ex al tappeto. West Leavitt è l’ultima persona di cui Caroline ha bisogno nella vita. Sanno tutti che è un tipo strano e misterioso. Ma Caroline è attratta dalla sua sicurezza, nonostante abbia promesso a suo padre di tenersi alla larga da lui. Di notte, quando non riesce a dormire, Caroline inizia ad avventurarsi nel locale dove West lavora. Si frequentano, parlano, si ascoltano. Anche se si dichiarano soltanto amici, i loro sentimenti si fanno sempre più intensi finché diventa impossibile continuare a fingere. Il suo rapporto con West si fa sempre più complicato e sarà difficile per Caroline scoprire cosa vuole davvero, ma riuscirà a trovare il coraggio di cui ha bisogno per rispondere agli attacchi di chi vuole giudicarla.
Quando tutto sembra perduto, a volte ci si può rifugiare soltanto più a fondo.


Recensione

La cosa che mi ha colpito di più, in questo libro, è che ci si concentra moltissimo sui dettagli: non è per niente superficiale nelle descrizioni o negli argomenti trattati.
In realtà parla di cose abbastanza serie, come per esempio il “Revenge Porn“. Essendo quest’ultimo un argomento abbastanza importante e magari non molto conosciuto, vi lascio di seguito un articolo:

Revenge Porn: che cos’è l’ho scoperto a mie spese. Come difendersi dai fake sui social: una moglie che ha fatto condannare l’ex marito lo racconta.

Parliamo di Caroline e della sua reazione quando scopre che delle sue foto private sono finite online. La ragazza, in realtà, la prende abbastanza bene. Non compie gesti estremi e non si fa prendere dal panico, piuttosto si arma di pazienza e comincia a fare qualcosa per eliminarle dal web. Certo, quando una cosa finisce su internet non è così facile cancellarla, soprattutto se la gente continua a prendere le sue foto ed a postarle ovunque. Il problema più grande di Caroline è che si sente “perseguitata” dagli uomini che scrivono cattiverie online su di lei: si immagina i loro commenti quando indossa una gonna, se va ad una festa, se si fa scattare una foto da alcuni suoi amici. Tutta la sua vita ruota intorno a questo. Non si scoraggia, ma neanche prende la cosa alla leggera. In queste occasioni ti accorgi, poi, di chi ti è veramente amico. Mentre qualcuno insinua che la ragazza abbia postato le foto da sola, giusto per attirare l’attenzione, ci sono le persone che le vogliono bene davvero e che fanno di tutto per aiutarla.

West, cattivo ragazzo, spacciatore e gigolò quando capita, sarà la salvezza di Caroline. Non perché la ragazza avesse bisogno di essere salvata, ma perché la costringe ad amare di nuovo. Quando Caroline incontrava un ragazzo pensava subito: gli piaccio o ha visto le mie foto online? Con West il problema non si pone: lui le foto le ha viste di sicuro. Il punto, però, è che West e Caroline si conoscono da prima che tutto questo accadesse. Il punto è che West picchia l’ex fidanzato di Caroline per difenderla, anche se non è tenuto a farlo. Il punto è che anche se lui è il peggior ragazzo di tutto il college, quello dal quale lei dovrebbe stare alla larga per non peggiorare ulteriormente la situazione della sua reputazione, West è l’uomo perfetto per aggiustare tutto.

I problemi ci sono da una parte e dall’altra: sono due incasinati al massimo.

Il bello di questo libro, vi assicuro, è la scrittura: mi sono piaciute tantissimo le frasi usate dall’autrice in alcune situazioni. Non so spiegarvelo: avete presente quando vi innamorate di un modo di parlare? Vi è mai capitato? A me capita raramente, perché ormai ho letto e recensito tantissimi libri e dopo un po’ mi sembrano tutti uguali. Questo, invece, ha una scrittura con un qualcosa in più che mi ha piacevolmente sorpresa e mi ha fatto pensare che a volte il libro non si giudica dalla copertina.

Voto: 8 e mezzo


Questo libro esce solo in ebook, è il primo di una serie ed in questi giorni lo trovate a 0,99€, perciò approfittatene!

Recensione: Tutta la pioggia del cielo – Angela Contini

Hola!!!

Oggi vi saluto così, sapete che sono un po’ fuori di testa.
Ragazze/i, ma lo sapete che sono arrivati i nuovi First della Newton Compton Editori?
E lo sapete che sono in offerta a 6,90€?
E lo sapete che non potete perderli?

Io oggi vi parlo di Tutta la pioggia del cielo di Angela Contini, pubblicato precedentemente self, ad oggi nelle mie mani grazie alla Newton. ♥
tutta-la-pioggia-del-cielo_7887_x1000

Trama

Lui odia le scemenze, è vegano e innamorato della natura. Lei odia le rane, ha paura degli animali e quando si mette in testa una cosa non c’è verso di farle cambiare idea. Victoria è una scrittrice di successo in crisi creativa. Il suo agente, per aiutarla a superare l’impasse, la spedisce da Chicago in una tranquilla fattoria nel Vermont, dove il silenzio è l’unica cosa che non manca. Nath è di una bellezza selvaggia, ma burbero e scostante fino alla maleducazione. Ha deciso di rinunciare a un lavoro prestigioso per dedicarsi alla vecchia fattoria del padre, anche se è sempre più schiacciato dai debiti. Perciò la sorella Susan gli propone di affittare una stanza a una ragazza di città con il blocco dello scrittore che, assicura, non gli darà alcun fastidio. E invece i guai, sotto forma di un viso pieno di lentiggini e inappropriati tacchi alti, stanno per arrivare…


Recensione

Avevo adocchiato questo libro già quando era in versione self, lo avevo visto sia su Amazon che su Facebook e ne parlavano tutti benissimo. Poi ho letto la notizia della pubblicazione via casa editrice e mi sono detta di aspettare a leggerlo, volevo avere il prodotto finito.
Questa è stata una lettura stupenda.
In questo libro incontriamo due protagonisti principali: Nath e Victoria. Entrambi hanno le loro vite, abitudini, fissazioni e diversità. Sono due pianeti lontani e si può pensare che non si incontreranno mai.
Il destino, però, vuole che Nath e Victoria comincino a vivere sotto lo stesso tetto, a “sopportarsi”, ad abituarsi l’uno alla presenza dell’altra.
Lui è un uomo di campagna, lei una scrittrice. Cos’hanno in comune? Più di quanto credono, in realtà. Non funziona sempre così? Non diciamo sempre “non succederà mai” per poi accorgerci che le cose, effettivamente, sono successe?
Il bello di questo libro è che incrociamo il punto di vista di Nath, quello di Victoria e quello dei protagonisti del libro di Victoria. Lei si ispira a ciò che le succede, ai paesaggi che vede intorno a lei e inventa una storia che, inevitabilmente, parla dell’uomo che le sta rubando i pensieri.
La cosa che mi ha più colpito di questo libro sono le parole, le descrizioni, le frasi che ti straziano il cuore. A volte quest’autrice è stata capace di farmi sognare con qualcosa di semplice ma profondo.
Nelle prime pagine, ma anche verso la fine, incontriamo un’ironia che non potrà non farci sorridere, la trama è ben sviluppata ed i personaggi ben costruiti.
A mio parere Angela è riuscita perfettamente nel self-publishing e ha meritato assolutamente la pubblicazione tramite casa editrice.

Voto: 8 e mezzo

HAUL & IN MY MAILBOX | GIUGNO 2016

Buongiorno lettori, oggi ho pensato di fare un bel post dove vi parlo di tutti i libri che sono entrati a far parte della mia libreria nel mese di Giugno. Molti di questi mi sono arrivati dalle case editrici, perciò saranno delle novità, mentre altri sono miei acquisti o regali.

Continuate a leggere per scoprire i titoli.

Continua a leggere

Recensione: Il diario segreto di Lizzie Bennet – Bernie Su, Kate Rorick

Devo parlarvi da un po’ di questo libro, uscito solo in ebook per Newton Compton Editori e basato su una serie web di Youtube.
Il momento è giunto!
30532104

Trama

La studentessa ventiquattrenne Lizzie Bennet è afflitta dai debiti delle spese universitarie e vive ancora con le sue due sorelle, la bellissima Jane e l’avventurosa Lydia. Quando inizia a registrare le sue riflessioni sulla vita per la sua tesi e le pubblica su Youtube, non immagina che The Lizzie Bennet Diaries prenda presto una vita loro, trasformando in un batter d’occhio le sorelle Bennet in celebrità della rete.
Quando il ricco e attraente Bing Lee arriva in città con il suo riservato amico William Darcy, le cose iniziano a farsi davvero interessanti per i Bennet, e per i loro fan. Ma non tutto viene registrato. Per nostra fortuna, Lizzie ha un diario segreto. Il diario segreto di Lizzie Bennet porta i lettori nelle profondità del mondo di Lizzie e ben oltre i confini della sua videocamera, dal matrimonio in cui incontra per la prima volta William Darcy al ritrovo locale del Carter’s Bar, e molto altro. Le meditazioni private di Lizzie sono piene di dettagli che raccontano molto di casa Bennet, compresi i suoi sospetti sull’instabile situazione finanziaria dei suoi genitori, la relazione nascente di sua sorella con Bing Lee, le insidie della sua inaspettata fama, e le sue incertezze per il futuro, e con chi desidera condividerlo.
Pieno di freschi colpi di scena che deliziano fan e nuovi lettori, Il diario segreto di Lizzie Bennet si basa sul fenomeno della web serie che ha catturato una generazione e reinventa la storia di Orgoglio e pregiudizio in modo del tutto nuovo.


Recensione

I remake dei libri possono essere delle cagate stratosferiche o, come in questo caso, risultare davvero molto belli.
Di certo non siamo all’epoca di “Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austen, ma “Il diario di Lizzie Bennet” ci si ispira nel modo giusto.
Come sarebbe la relazione tra Elizabeth Bennet e Mr Darcy se si svolgesse nel ventunesimo secolo?
C’è una serie su Youtube che si chiama “The Lizzie Bennet Diaries” ed è a quella che si ispira questo libro. Mentre nei video vengono raccontati gli episodi, nel diario vengono presentati tutti i retroscena. Perché Lizzie si mette a fare video su Youtube? Quali episodi non sono presenti nei video?
Questo libro mi è piaciuto moltissimo perché è davvero scritto molto bene e, nonostante si ispiri ad un classico ormai presentato in tutte le salse, risulta innovativo. I personaggi mi sono piaciuti molto, soprattutto Lizzie, la storia è spensierata e non mancano assolutamente le risate.
Secondo me le risate, in determinati libri, sono molto importanti. Non si possono sempre leggere cose drammatiche e tristi, soprattutto quando sei in un periodo come quello estivo.
La madre delle tre sorelle Bennet presenti in questo libro (Lizzie, Lydia e Jane) è davvero sopra le righe: vi farà davvero divertire.

Voto: 9

Recensione in ANTEPRIMA: La figlia Perfetta – Amanda Prowse

Buongiorno a tutti!
Oggi vi propongo la recensione di un titolo in uscita il 23/06/2016 per Newton Compton Editori: “La figlia perfetta” di Amanda Prowse.
la-figlia-perfetta_7679_x1000

Trama

Molto tempo fa Jacks Morgan aveva dei sogni. Voleva un lavoro importante che le permettesse di viaggiare per il mondo. Desiderava una grande casa, un portico dove trascorrere lunghe notti osservando il cielo stellato con un uomo che la rendesse felice. Ma la vita aveva altri piani per lei. E così, prima è arrivata Martha e poi Jonty che adesso, una in piena adolescenza e l’altro di appena otto anni, non sono proprio facili da gestire. Poi sua madre si è ammalata di Alzheimer e si è trasferita da loro. Ora i soldi sembrano non bastare mai e tutto sta lentamente implodendo. Jacks ha abbandonato i suoi sogni per prendersi cura della famiglia. Forse però se riuscirà a garantire a sua figlia un futuro brillante, ogni sacrificio avrà un senso… Ma sarà veramente così?


Recensione

Questo libro si sviluppa su due piani: quello del presente e quello del passato. In entrambi i piani troviamo la protagonista, Jacks, e la sua vita.

Nel presente Jacks è una donna di trentasei anni con una figlia quasi maggiorenne, un figlio di otto anni, un marito che la ama ed una madre con la demenza che suona sempre una campanella quando ha bisogno di qualcosa.
Nel passato Jacks era una ragazza piena di sogni che ha dovuto mettere da parte.

Continuamente, nel presente di Jacks, assistiamo alla sua totale insoddisfazione. Nonostante tutte le persone che la circondano cerchino di renderla felice, lei non fa altro che vedere sempre e solo il lato negativo delle cose. Ha una vita stressante, questo glielo dobbiamo, ma perché non godersi dei piccoli momenti di felicità per pensare sempre e solo all’insieme non proprio perfetto?
Jacks ha, come ho già detto, una figlia quasi maggiorenne che sta per diplomarsi ed andare al college. Le dice continuamente cosa fare, la sprona a seguire determinati sogni e la rimprovera quando esce con un ragazzo perché potrebbe “rovinarsi la vita”.
“Com’è successo a te, Jacks?”… esattamente.
Perché la nostra cara protagonista è totalmente insoddisfatta e ha dovuto rinunciare a tante cose perciò, di riflesso, tutte queste cose deve farle sua figlia e guai se ciò non si verificherà.
Questa cosa me l’ha fatta un po’ odiare. Insomma, non penso che sia questo il modo giusto di pensare alla vita.

Per fortuna, però, la protagonista Jacks verso il finale aggiusta un po’ il tiro… altrimenti gliel’avrei fatto aggiustare io a suon di padellate in testa. Santo cielo.

Tutto sommato questo libro fa capire molte cose, lascia degli insegnamenti, ed è uno di quei libri che ti fa capire lo scopo della tua lettura. Amanda Prowse voleva dirci qualcosa.
Cosa? Lo scoprirete leggendo il libro.

Troviamo uno stile di scrittura scorrevole, una trama ben fatta e personaggi adorabili (tranne Jacks per un buon 70%, ma mi rendo conto che era necessario).

Voto: 8

Blogtour: “Uno splendido errore” – Ali Novak – [Quinta tappa] Recensione & Estrazione Giveaway

Buongiorno a tutti, come avrete sicuramente visto, in questi giorni c’è stato un banner sul lato del mio blog che vi annunciava un Giveaway in corso. Il Giveaway in questione è quello del nuovo libro di Ali Novak edito da Newton Compton Editori: “Uno splendido errore”.
Se avete amato, come me, “The heartbreakers”, non potete perdervi questa lettura stupenda.

banner_calendario_def
Il Blogtour associato al Giveaway è passato da Simona, sul blog Salotto dei libri , per la presentazione e l’incipit del romanzo; da Chiara, sul blog Strawberries and books, per la presentazione dei personaggi ed il fancast; da Katia, sul blog Sognatrice interrotta, per la playlist e le ambientazioni del romanzo; dal Federica, sul blog Lettrici impertinenti, per l’intervista ad Ali Novak e si conclude da me, Cioccolato e Libri, con la recensione del romanzo e la tanto attesa estrazione del giveaway.


uno-splendido-errore_7763_x1000

Titolo: Uno splendido errore
Autrice:
Ali Novak
Genere:
Young Adult
Casa editrice: Newton Compton Editori
Data di Uscita: 16 Giugno 2016
Prezzo: € 9.90
Trama: Jackie non ama le sorprese e considera il caos il suo peggior nemico. Ha capito presto che il modo migliore per ottenere un po’ di considerazione da parte dei genitori troppo impegnati è quello di essere perfetta. E così si è trasformata nella figlia che chiunque desidererebbe: look impeccabile, ottimi voti a scuola, amicizie selezionate. Ma il destino ha in serbo per lei una vera e propria rivoluzione… Un terribile incidente, infatti, le porta via i genitori e Jackie all’improvviso è costretta a lasciare il suo elegante appartamento di New York per trasferirsi in un ranch in Colorado, dai Walter, i suoi nuovi tutori. E non è tutto. I Walter hanno ben dodici figli: undici maschi e un “maschiaccio”. Jackie si ritrova così circondata dal nemico, da ragazzi chiassosi, sporchi e invadenti che sembrano non conoscere affatto la nozione di “spazio personale”. Come potrà adattarsi e andare avanti quando, per mantenere vivo il ricordo dei suoi genitori, sente di dover continuare a essere perfetta?

Chi vincerà questo libro?
Continuate a leggere il post…


Recensione

Questa storia, scritta a quindici anni da Ali Novak su Wattpad, è una di quelle che ti entra dentro e ti fa sentire parte di un altro mondo.
Jackie è una ragazza di sedici anni che perde tutta la sua famiglia in un incidente stradale ed è costretta dalle circostanze a trasferirsi dai Walter, in Colorado.
Per una ragazza che ha sempre vissuto a New York, la vita di campagna non si prospetta una passeggiata. Non è solo questo il problema, però. A casa dei Walter ci sono ben undici ragazzi, più una bambina di nove anni che ha ormai seguito le orme da maschiaccio dei fratelli e dei cugini.
Quando Jackie incontra i ragazzi Walter, finge di non essere minimamente toccata dalla loro bellezza.
Parliamoci chiaro: non si può. Non è umanamente possibile non impazzire per ogni singolo ragazzo Walter, persino i più piccolini hanno un fascino tutto loro. Ho vent’anni ma per Cole sarei passata volentieri per pedofila.
Le ragazze che leggeranno questa storia avranno già gli ormoni impazziti, mentre Jackie vorrà far credere a tutti di non essere interessata a tutte quelle tartarughe al vento.
Va bene, Jackie, d’accordo. Ti crediamo. Tanto lo sappiamo tutti come andrà a finire!
Tra tira e molla, ragazzi antipatici che si rivelano molto dolci, nerd incalliti che sanno corteggiare come nei film, ragazzine dispettose e tanti sentimenti… “Uno splendido errore” è entrato nel mio cuore.
La cosa più bella di questo libro è che i personaggi dimostrano l’età che hanno: non c’è nessuno che si finge più maturo di ciò che è o che, al contrario, ha atteggiamenti infantili.
Ogni persona che conosceremo avrà una personalità distinta dagli altri e saprà farla spiccare per una o più qualità. Tutti i Walter sono importanti.
Non affezionarsi a loro è impossibile: lasciano quel senso di famiglia che ti fa sentire parte del loro ranch di campagna e della loro vita.
Finito il libro vuoi tornare da loro, ti mancano, vuoi essere adottata anche tu ed andare a vivere nel loro meraviglioso piccolo mondo.
Altra cosa molto importante da sottolineare è che non bisogna farsi spaventare dalla parola “Wattpad”. Questa parola non significa assolutamente che una storia è stupida o scritta male perché – e questo libro lo dimostra – ci sono delle scrittrici molto brave anche su quella piattaforma.
Il libro è assolutamente perfetto e qualcuno deve darmi un seguito… altrimenti potrebbero succedere cose molto spiacevoli.

5 stelline!


Il Blogtour si conclude quindi con l’estrazione del Giveaway. Quali erano le regole per partecipare all’estrazione?

1) Iscriversi ai lettori fissi di tutti i blog partecipanti. 
2) Condividere l’evento (link) su un qualsiasi social.
3) Commentare le tappe scrivendo il nome con cui ci seguite, la vostra email e lasciando il link della condivisione! 
Abbiamo controllato ogni singolo commento e tra tutti i partecipanti, la lista dei nomi che hanno eseguito correttamente tutti i passaggi è stata inserita su random.org.
La lista è stata poi “randomizzata” ed il primo uscito in lista è il vincitore del libro.

Se non siete nella lista probabilmente non avete eseguito bene uno dei passaggi del regolamento. Mi dispiace, sarà per la prossima volta :/

E il fortunato vincitore di questo libro è…

Continua a leggere

Rispondo ai vostri TERMINI DI RICERCA – Terza puntata

Eccoci qui, anche a Giugno, con il “Rispondo ai vostri termini di ricerca”.
Lo stavate attendendo con ansia, ammettetelo! Pensate che mi era proprio passato di mente che oggi fosse il primo giorno di Giugno…
Dove ho la testa non si sa e quindi questa mattina ero tipo “Cosa? Ma sul serio? Giugno? Ma Giugno, Giugno?”

Bando alle ciance, dedichiamoci allo scopo di questo post: RISPONDERE AI VOSTRI TERMINI DI RICERCA!

La barra di ricerca che vedete a destra (guardando il PC/Tablet/Smartphone), grazie all’attivazione dei Cookies è un’arma potentissima:
posso vedere tutto ciò che cercate!

Certo è che non posso vedere CHI scrive COSA, perciò non posso contattarvi per rispondere alle vostre domande. Non lo farei comunque, la privacy è importante.

Vi ricordo che non rispondo a tutti i termini di ricerca, ma solo ai più interessanti ed ai più stravaganti.

Trovate qui la seconda puntata, ma adesso dedichiamoci alla terza, quella dedicata al mese di maggio!♥

Senza nome

L’amore in un giorno di pioggia pochette in omaggio 2016
L’iniziativa delle pochette omaggio della Sperling&Kupfer è dell’anno 2015, mi spiace ma non credo che la troverai più quest’anno

Le grand diable trama libro
Parli del prequel di “Dentro soffia il vento” di Francesca Diotallevi, giusto?
“Con questo racconto Francesca Diotallevi conduce il lettore nel mondo del suo romanzo Dentro soffia il vento.
In Valle d’Aosta, alla vigilia della Prima guerra mondiale, Fiamma vive appartata in un capanno tra i boschi e la comunità di Saint Rhémy, dove tutti la considerano una sorta di strega. Tutti, tranne il giovane Raphaël Rosset, che sente crescere per quella ragazza solitaria e dai capelli rossi un’irresistibile attrazione. Yann, suo fratello, tenta in tutti i modi di proteggerlo da quello che appare, ai suoi occhi, come un vero e proprio sortilegio e di salvaguardarlo dall’ira del padre. Partiti per una battuta di caccia guidata dal padre, in quei boschi che tutti ritengono abitati da streghe, i giovani fratelli scopriranno però di non essere così diversi…”

Storie sparite su Wattpad
Chiamiamo “Chi l’ha visto?” per cortesia. Questa storia delle storie sparite deve finire!

Non ho nulla da chiedere, volevo solo comparire in una puntata dei termini di ricerca
Eccoti qui! Spero di averti donato felicità.

Scrivimi ancora Alex ha figli
Non faccio spoiler su questo blog

Scrivimi ancora lettera
Non scrivo neanche lettere, mi dispiace ahahah perché volete rovinarvi i libri :(((

Feltrinelli libri al buio
Ma al buio come fai a leggere?

Ho un segreto a cui nessuno crede
Confessacelo!

Ristampa l’Accademia dei vampiri
Lo so! Lo so! La stiamo aspettando tutti ma Rizzoli non ne vuole sapere.

Serena Saponaro
Chi mi cerca?

Cecelia Ahern libro più bello
Qui rispondo seriamente. Secondo me Cecelia ha scritto molti bei libri, tanto che è impossibile dire quale sia più bello. Io ne ho letti quattro e mi sono piaciuti tutti per motivi diversi. Come fai a non piangere con “P.S. I love you”? Come fai a non divertirti con “Cose che avrei preferito non dire”? Come fai a non amare Rosie e Alex di “Scrivimi ancora”? Come fai a non pensare all’importanza degli amici con “Se tu mi vedessi ora”?
Devo recuperare tutti gli altri e non smetterò mai di amare Cece.

Marwan tutti i miei futuri sono con te citazioni
Mi dispiace ma di un libro di poesie proprio non potevo mettere le citazioni sul blog, mi sarei ritrovata a scrivere tutto il libro.

Christel Noir libri
Il suo primo libro, La Confession des anges è diventato un film per la televisione. La libreria dei sogni che si avverano è il primo romanzo pubblicato in Italia.

Un amore oltre le stelle seguito
Non per questa vita, mi sa. Non capisco perché sono sempre sfigata con le serie che mi piacciono e non vengono mai pubblicati i seguiti velocemente. Non se ne parla per il 2016.

Più seguiti su Wattpad
Vai dove non esiste la grammatica e li troverai. Non per essere stronza, anche perché su Wattpad ci scrivo pure io, ma vedo cose dell’altro mondo. Detto questo, ammetto che ci sono anche storie che meritano, perciò quando le trovate non fatevele sfuggire!

Il cioccolato e la seconda guerra mondiale
Quando cercate queste cose nel mio blog, vado in panico. Non so che dirvi, davvero.

Puoi non credere al destino ma è difficile sfuggirgli significato
La frase in realtà era: Puoi non credere al destino, ma è difficile sfuggirgli se lui crede in te.
Così ha più senso?

Quanti anni ha Serena Saponaro?
Io? Sono del 1996, ma non capisco come la cosa possa essere di interesse comune.

Europei di calcio 2016
Ma in un blog che si chiama “Cioccolato&Libri” come pensate che si possa parlare di calcio?


Apro una piccola parentesi e vi ricordo che, se volete che risponda alle vostre ricerche, dovete attivare i cookies. Se non li attivate, io non posso vedere nulla. A dimostrazione di questo, nel mese di maggio ci sono ben 1492 termini di ricerca sconosciuti, ovvero ricerche fatte da qualcuno che non ha attivato i cookies.

La puntata di maggio termina qui, ci vediamo il primo luglio con il prossimo appuntamento dedicato al mese di giugno!

Un bacio e grazie per avermi letto :*♥

 

Recensione: Non smettere mai di abbracciarmi – Alessandra Merighi

25236648

Trama:

Leila e Daiana sono compagne di scuola, unite da una forte complicità. Frequentano la terza classe di un istituto superiore, ma non si impegnano, non studiano, saltano spesso le lezioni. Leila è una ragazza introversa, ha una famiglia poco attenta a quanto le succede e questo le provoca una grande sofferenza. Daiana ha una storia molto dolorosa alle spalle. Ma loro si sentono grandi, autonome. Vagabondano insieme, alla ricerca di non si sa bene che cosa. Annoiate, cercano emozioni intense attraverso esperienze pericolose. Valentina, invece, è stata colpita da un male terribile e sta lottando per non lasciarsi sfuggire la vita che ama. A sostenerla nella sua difficile battaglia ci sono i genitori, il suo compagno e un medico speciale, capace di curare i propri pazienti, ma soprattutto di prendersene cura. Nemmeno Leila e Daiana sono sole: il loro punto di riferimento è un’insegnante, molto preoccupata e decisa ad aiutarle in qualsiasi modo. Sarà proprio il medico che segue Valentina a offrirle l’occasione di farlo…


Non so bene cosa pensare.
Questo libro tratta argomenti molto seri, perciò sarebbe da consigliare e da prendere come esempio. La storia vuole lanciare un messaggio e ci riesce. D’altra parte, però, la trama non è costruita nel migliore dei modi. A mio parere ci sono troppi punti di vista che si intrecciano. Il problema non sono tanto le parti in cui c’è scritto il nome di chi narra – perché lì è abbastanza semplice capire – quanto nelle parti in cui narrano più personaggi insieme, sempre in prima persona. Ad un certo punto non capisci più chi sta parlando. Altra cosa che mi ha lasciata perplessa è che qui si parla, principalmente, di tre ragazze. L’unica cosa che hanno in comune queste ragazze è un incontro nell’ultimo capitolo del libro. Non sono d’accordo con la scelta di non sviluppare assolutamente il rapporto tra le tre. Insomma, cosa costava qualche pagina in più? E Valentina, che è malata, che fine fa? L’autrice non ci dice nulla. Ci lascia interpretare. Non sarebbe neanche un problema, se non avessi passato tutto il mio tempo a farmi domande sulla sua sorte. Mi ha lasciata un po’ “appesa”.
Ripeto, per argomenti eccelle… per tecniche narrative e decisioni a livello di trama è un “insomma”.
Se non ho capito male, si ispira a una storia vera… quindi non sarebbe stato neanche così difficile inventare.

Voto: 7

Recensione: Love. Un nuovo destino – L.A. Casey

love-un-nuovo-destino_7588_x1000

Trama:

Dominic vuole lei. E Dominic ottiene sempre ciò che vuole.

Dopo aver perso i genitori in un incidente d’auto, Bronagh Murphy ha deciso di tenersi a distanza dalle persone, per non dovere soffrire più in futuro. Non ha amicizie, parla poco con gli altri e gli altri la lasciano stare, proprio come lei desidera. Almeno fino a quando Dominic Slater non entra nella sua vita. Abituato a essere sempre al centro dell’attenzione e ad avere gli occhi di tutti addosso, Dominic non può accettare di essere ignorato. Eppure, a quanto pare, la brunetta dalla lingua tagliente non lo degna di uno sguardo, e questo lo fa impazzire. Tanto che quella ragazza solitaria diventa una vera e propria ossessione, ma l’unico modo per arrivare a lei è trascinarla fuori dall’angolo in cui lei stessa si è infilata…


Qualcuno mi dica che cosa ho appena letto, per favore.
Ma sul serio?

All’inizio pensavo “Questo libro è così brutto che quasi mi piace”, poi sono andata avanti e ho capito che faceva decisamente troppo schifo per essere giustificato. Non capisco come si faccia a scrivere un romanzo così pieno di parolacce – non esiste frase in cui non ce n’è una – e così pieno di violenza e comportamenti surreali.
Le parolacce vanno via come il pane, in questo libro. Praticamente nella scuola frequentata da questi ragazzi, puoi dire “porca puttana” davanti ad una professoressa e lei ti guarda come fossi un cucciolino smarrito.
Insegnamento che possiamo trarre dalla lettura di questo libro è che il miglior modo di risolvere una situazione è fare a pugni. Il problema è che non sono solo i ragazzi quelli coinvolti nelle risse, non sono solo loro le scimmie primitive, bensì anche e soprattutto le donne.
La protagonista principale ha la particolarità di avere un “culo poderoso” (e queste non sono certo parole mie, ovviamente, perché capiamo tutti quanto siano ridicole) e se lo fa toccare e schiaffeggiare senza problemi da un cavernicolo senza controllo che si crede tanto Christian Grey a diciassette anni. Per questo ragazzo è normale braccarla nei corridoi scolastici e dirle cose sconce nelle orecchie. Ma anche noi vediamo il tutto come una situazione normale, certo. CERTO.
Altre situazioni irreali le osserviamo tra la protagonista principale – della quale non pronuncio il nome perché penso che sia davvero orribile e che, fossi stata in lei, avrei denunciato i genitori per una scelta tanto obrobriosa – e sua sorella. Le due parlano tranquillamente di argomenti sessuali e non c’è assolutamente nessun imbarazzo in questo. Il bello è che non solo si dicono le piccolezze, loro scendono proprio in dettagli e la sorella più grande che, ovviamente, le dovrebbe dire di fare meno l’affamata di sesso, la sprona. Anche questo è totalmente normale per i protagonisti, ovviamente: tutte le sorelle maggiori incoraggiano le sorelline a fare le troiette in calore.
La ciliegina sulla torta ce l’abbiamo quando il cavernicolo protagonista principale confessa alla violenta protagonista principale che suo fratello ha ammazzato un uomo.
La scena è tipo questa:
“Mio fratello ha ammazzato tizio”
“Oh, ma è così carino”.
MA FAI SUL SERIO? MA DICI PROPRIO DAVVERO? OMICIDIO! OMICIDIO! COSA SIGNIFICA CHE E’ COSì CARINO? MOSTRATI ALMENO UN PO’ SCONVOLTA!

E niente, tutto ciò mi ha totalmente fatto convincere di una cosa: se pubblicano determinati libri, abbiamo tutti una speranza.

Non do neanche un voto perché mi sento decisamente male anche a pensarci.
Da evitare!