In libreria dal 27 ottobre: “Il mio nome è Sissi” di Allison Pataki

Nel 1997, esattamente l’anno successivo alla nascita della sottoscritta, viene trasmessa per la prima volta la serie televisiva a cartoni animati La principessa Sissi”.
hqdefault
Mi sembra proprio inutile dirvi che, ovviamente, non ho mai perso un episodio mentre ero ancora nel seggiolone da pappa della Chicco o della Peg Perego o di non so quale marca prediligesse mia madre.
Fatto sta che sono tipo 358975 metri sopra il cielo per l’uscita di un nuovo libro della collana BOOKME di DeAgostini che si intitola “Il mio nome è Sissi”.

sissi

 

“Sissi è un romanzo irresistibile. L’ho semplicemente adorato.

Mary Higgins Clarke, autrice di Il libro dei profumi perduti

 

“Romantico, sensuale e illuminante”

Juliet Grey, autrice di Maria Antonietta. I segreti di una regina

 

Trama:
È il 1853 quando la quindicenne Elisabetta lascia gli amati boschi della Baviera per accompagnare la madre e la sorella Elena alla corte degli Asburgo. Nell’attimo in cui gli occhi del cugino Francesco Giuseppe si posano per la prima volta sul suo bel viso, il destino di Sissi è segnato: sarà lei, e non la sorella maggiore come auspicato dall’Arciduchessa madre, ad andare in sposa all’imperatore d’Austria. Comincia così la tormentata favola di una delle principesse più amate della Storia, icona universale di bellezza, simbolo di indipendenza, forza e fragilità. Perché Sissi è tante cose insieme, tutto e il contrario di tutto: spontanea e sorvegliata, inflessibile e appassionata, madre ferita e sposa disillusa, nuora ribelle e abile diplomatica, amica del popolo e instancabile viaggiatrice. Protagonista, in ogni momento, di un’epoca che non seppe comprendere né accettare fino in fondo la sua irriducibile, irrequieta modernità. Sulla scorta di un’approfondita ricerca storica, Allison Pataki rivisita la vita di Sissi con verve da grande narratrice, restituendoci, per la prima volta in forma di romanzo, tutto il fascino e la complessità di un personaggio indimenticabile.

Prezzo: € 16,90
In uscita il 27 ottobre 2015.

Due nuove uscite per Harlequin Mondadori: “Non sono io, sei tu” & “La piccola bottega dei sogni”

“Non sono io, sei tu” di Mhairi McFarlane

Non-sono-io-sei-tu_hm_cover_bigDelia Moss non è ben sicura di sapere dove ha sbagliato.
Quando ha chiesto al suo fidanzato Paul di sposarla e ha scoperto che lui andava a letto con un’altra, ha pensato che fosse colpa sua.
Quando ha realizzato che la vita non sarebbe più stata la stessa, ha pensato che fosse colpa sua.
Ma quando Paul si rifà vivo come se niente fosse accaduto, Delia inizia a pensare: “Forse non sono io il problema. Forse il problema sei tu.”
Da Newcastle a Londra e ritorno, tra lavori loschi, capi eccentrici e giornalisti belli ma noiosi, Delia deve scoprire cosa ne è stato della sua vita e che fare del suo futuro.

Potete prenotarlo e leggere un estratto qui.
Prezzo di copertina: 14,90€
Disponibile dal 27 ottobre 2015.
ISBN: 9788869050497


“La piccola bottega dei sogni” di Fiona Harper

La-piccola-bottega-dei-sogni_hm_cover_bigOrganizzatrice nata e romantica d.o.c., Nicole ha realizzato il lavoro dei suoi sogni quando ha fondato l’agenzia di proposte matrimoniali Sogni & Fantasie. Il suo lavoro la entusiasma profondamente, fino a quando non accetta di organizzare la proposta di nozze per il fotografo Alex Black da parte della sua fidanzata. Alex, infatti, altri non è che l’uomo che lei ha baciato ad una festa il Capodanno precedente  e che non è mai riuscita a dimenticare. Organizzare la dichiarazione da parte di un’altra non è esattamente l’occasione in cui aveva sperato di rivederlo. Ma se permettesse a se stessa di perdere la testa per il fascino di Alex, comprometterebbe la propria reputazione professionale prima ancora di poter dire di averne una. Che cosa può fare, vivere per sempre efficiente e infelice o disoccupata e contenta?

Potete prenotarlo e leggere un estratto qui.
Prezzo di copertina: 12,90€
Disponibile dal 13 ottobre 2015.
ISBN: 9788869050459

Da ieri in libreria: 9 giorni – Gilly Macmillan // Recensione

9-giorni_6998_x600

TRAMA

Rachel Jenner è sconvolta e in preda al panico: suo figlio Ben, di soli otto anni, è scomparso, e lei non sa come affrontare questa tragedia. Inoltre, a peggiorare la situazione, ci sono gli obiettivi della stampa e le telecamere delle TV che seguono lo sviluppo del caso e le stanno con il fiato sul collo. È vero, ha commesso una leggerezza: ha perso per un attimo di vista Ben e lui è sparito e ora tutto il Paese pensa che lei sia una madre sprovveduta e vada condannata. Ma cosa è successo veramente in quel tragico pomeriggio? Stretta fra il dramma di aver perso il figlio, le sempre più serrate indagini della polizia e la pubblica gogna dei media, Rachel deve affrontare un’altra agghiacciante realtà: tutto quello che sa di sé e dei suoi cari si rivela una gigantesca bugia. E non c’è più nessuno, nemmeno nella sua famiglia, di cui la donna possa fidarsi. Il tempo stringe e forse il piccolo Ben potrebbe essere ancora salvato, ma l’opinione pubblica ha già deciso. E tu, da che parte starai?

TITOLO: 9 Giorni
AUTORE: Gilly Macmillan
EDITORE: Newton Compton Editori
PAGINE: 411
PREZZO: 12,00 €
USCITA: 8 ottobre 2015
Disponibile anche in formato ebook.


Comincio questa recensione ringraziando la Newton Compton per avermi permesso di far parte del Club dei lettori e per avermi spedito una bozza di questo libro. Quando ho letto la frase “Un grande thriller” in copertina, però, non mi aspettavo quello che ho letto.

L’azione e la sorpresa sono veramente poche, invece c’è tantissima analisi psicologica. Ci troviamo davanti a due punti di vista diversi e addirittura a capitoli dedicati a delle conversazioni tra il poliziotto che porta avanti le indagini ed uno psicologo forense.
Ben è un bambino di 8 anni che si trova al parco con la madre ed ad un certo punto le chiede di poterla precedere nel percorso fino alle altalene, seguito dal suo cane. La madre ha paura di lasciarlo camminare da solo in un parco, giustamente, ma ha appena divorziato e sente di dover essere un po’ più elastica per paura di bloccare troppo suo figlio, per non fare la parte del genitore cattivo.
Tutte queste giustificazioni che lei da nei primi capitoli sono del tutto comprensibili, ma anche no. Insomma come si fa a lasciare un bambino a camminare da solo in un parco, quando sta per farsi buio ed in giro non c’è nessuno? Ha solo 8 anni, potrebbe anche dimenticarsi la strada! Mi rendo conto che ciò che sto dicendo è ormai ordinario, molti bambini sono più autonomi di me che ho 19 anni, ma poi, mamma narrante del libro, non lamentarti se tutti pensano che sia stata tu a farlo sparire!
Lo penserei anche io!
I primi capitoli sono super lenti, ma non è che andando avanti questo aspetto migliora: l’unica cosa che salva questo libro è il fatto che non si capisca fino alla fine chi centra nella sparizione del piccolo – almeno io non l’ho capito – e questo genera fortunatamente un fantastico colpo di scena finale.
Detto questo non so cosa di preciso manca, o forse c’è qualcosa ( come le descrizioni ) di troppo… Fatto sta che questo libro per me è un 6 e mezzo.
Mi aspettavo di più.
Nelle recensioni su Amazon volano 5 stelline ma io, sinceramente, non l’ho trovato un libro così eccezionale.

Aggiornamenti 18/05/2015 dall’ufficio stampa di Harlequin Mondadori.

Misteri da risolvere, inseguimenti al cardiopalma,
il vostro sogno segreto è sempre stato affiancare
gli agenti dell’FBI in indagini mozzafiato?
Allora preparatevi ad avventurarvi tra le proposte
suspense di eLit di questo mese

Non perdete tre amatissime autrici del genere:
Alex Kava, Heather Graham e J.T. Ellison

www.harlequinmondadori.it

J.T. ELLISON, Pretty Girls1
Quando l’ennesima ragazza finisce nella trappola di un serial killer, l’agente di polizia Taylor Jackson e il suo amante, il profiler dell’FBI John Baldwin, si ritrovano a indagare su un caso complesso. Un killer sta insanguinando i dintorni di Nashville, lasciando una fi rma macabra e inconfondibile: le mani tagliate della vittima precedente. L’ambiziosa giornalista Whitney Connolly vuole usare il caso per andarsene da Nashville, città priva di prospettive. E, per farlo, è disposta a sfruttare una notizia che potrebbe rivelarsi esplosiva.
Ma non si scherza col fuoco senza rimanerne scottati, e quando la spirale del terrore diventa incontrollabile, tutti devono fare i conti con una tremenda verità: il male più puro nasce dai segreti più intimi. http://bit.ly/1dSewFp

2

HEATHER GRAHAM,Set di paura
Kelly Trent recita in una soap opera molto popolare che l’ha resa famosa. Tutto pensa fuorché di dover lasciare la serie perché un incidente piuttosto sospetto sul set lascia intendere che qualcuno ce l’abbia con lei. Ancora amareggiata, Kelly decide di partecipare alla realizzazione di un videoclip in un’isola delle Florida Keys. Unico elemento positivo: Doug O’Casey, istruttore di ballo. Lo scenario da favola si trasforma però nel peggiore degli incubi. Si verificano incidenti che per Doug, ex poliziotto di Miami, hanno le sembianze di tentati omicidi ai danni di Kelly. Il tutto coronato da una serie di minacce di morte. Risulta chiaro che qualcuno vicino all’attrice non vuole soltanto che lei se ne vada dal set. La vuole morta. Ma non ha considerato che per O’Casey questa faccenda è diventata una questione molto personale. http://bit.ly/1Imd1fs

ALEX KAVA, Virus
La profiler dell’FBI Maggie O’Dell non avrebbe mai voluto3
mangiarla, ma ora quella dannata ciambella minaccia la vita di tutti. E anche la sua. Una mente malata di onnipotenza sta architettando un piano diabolico. Ma di cosa si tratta? E dove colpirà ancora? Gli esperti di armi batteriologiche stanno lottando contro il tempo. Ma di tempo ne è rimasto davvero poco, anche per Maggie, che sente il nemico crescere dentro di sé. Il coraggio di una donna che affronta quella che potrebbe essere la sua ultima sfida. Una mente che tesse la sua trama con citazioni dei più feroci killer. Lo spettro delle armi batteriologiche. E sullo sfondo le passioni, gli amori e i conflitti di uomini e donne che difendono la legge. Un thriller corale e di grande azione, che vi farà temere e sperare. http://bit.ly/1Ioa8sK