La mia storia su Wattpad

Buongiorno, oggi mi faccio pubblicità da sola (vizi da blogger) e vi parlo della mia storia su Wattpad.

Circa due anni fa ho scritto una storia, con il tempo l’ho modificata pagina dopo pagina ed il risultato è “Neanche una nuvola”.

Neanche una nuvola

Il link per leggerla su Wattpad: https://www.wattpad.com/story/68813010-neanche-una-nuvola

Trama:

Cosa succederebbe se vivessi una grande storia d’amore e poi, improvvisamente, te ne dimenticassi?
Esmeralda ha diciotto anni e sta per diplomarsi: sogna il viaggio della maturità con gli amici, di iscriversi all’università e, soprattutto, Andrea. Ma Andrea non sa neanche che Esmeralda esiste.
Lui, in realtà, ha altri problemi per la testa come la possibilità concreta di essere bocciato per colpa della matematica.
Un giorno, per caso, i due si incontrano e, tra una ripetizione di matematica e un’uscita con gli amici, cominciano a provare qualcosa. Esmeralda non ha mai desiderato altro che conoscerlo, da quando l’ha visto la prima volta. Andrea, invece, si stupisce di continuo seguendo i discorsi profondi della ragazza.
Da soli sono incompleti, insieme sono perfetti.
Purtroppo, però, a volte il destino non è così buono con le persone.
Questa è una storia che parla di sentimenti e di un amore giovanile che vuole sbocciare nonostante tutto.

Wattpad è un sito completamente gratuito, dove potete registrarvi e leggere non solo la mia, ma anche tantissime altre storie!
Se vi va, passate a darmi una possibilità e fatemi sapere se vi piace ciò che ho scritto.

A presto, un bacio!

Dal 14 aprile in libreria: Ovunque con te – Katie McGarry

Il 14 aprile 2016 uscirà, per Harper Collins Italia, il primo volume della serie Thunder Road, che io ho avuto il piacere di poter leggere in anteprima.

La serie si compone, per adesso, di
1. Ovunque con te (titolo originale Nowhere but here) – 14 aprile 2016 in Italia
2. Walk the edge – 2016 in USA
e sono previsti altri volumi.

Scopriamo insieme “Ovunque con te“!

HM_OvunqueConTe

Titolo: Ovunque con te
Autrice: Katie McGarry
Casa Editrice: Harper Collins Italia
Pagine: 480
Prezzo: 16,00€

Trama:

La diciassettenne Emily ama la sua vita così com’è: genitori amorevoli, buoni amici, una buona scuola in un quartiere sicuro. Certo, è curiosa a proposito del suo padre biologico – l’unico ad aver scelto una vita in un club di motociclisti piuttosto che essere genitore – ma questo non significa che lei voglia essere parte del suo mondo. Ma quando una visita riluttante si prolunga in una vacanza estiva tra parenti che non ha mai saputo di avere, una cosa diventa chiara: niente è come sembra. Non il club, né suo padre che nasconde dei segreti e nemmeno Oz, un ragazzo da occhi blu ci-sprofondo-dentro che può aiutarla a capire entrambi.
Oz vuole una cosa: entrare a far parte dei Reign of Terror. Loro sono bravi ragazzi. Loro proteggono le persone. Loro sono… una famiglia. E mentre Emily – la bellissima e protetta figlia del più rispettato membro del club – è in città, glielo proverà. Quindi, quando suo padre gli chiede di tenerla al sicuro da un club rivale con cui ha un conto in sospeso, Oz sa che quella è la sua occasione per realizzare il suo sogno. Quello che non aveva previsto è che Emily potrebbe rivoltare quel sogno sottosopra.
Nessuno vuole che stiano insieme. Ma a volte, la persona giusta è l’ultima che ti aspetteresti e la strada che ti spaventa di più è l’unica che ti conduce a casa.

Voglio cominciare questa recensione così: la famiglia di Emily è un casino pazzesco.
Emily ha diciassette anni, una mamma super protettiva ed un papà che l’ha adottata da piccola.
Il papà biologico non è morto o sparito nel nulla, al contrario va a trovarla ogni anno.
Oz, invece, è un ragazzo che sa quello che vuole dalla sua vita. Ha una mamma ed un papà che gli vogliono bene, ma è stato anche cresciuto da Olivia (la nonna di Emily, la mamma del suo papà biologico). Il sogno di Oz è entrare a far parte dell’impresa di famiglia (se così si può chiamare, visto che stiamo parlando di motociclisti) e farà di tutto per realizzarlo.
Olivia è una donna che non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, la colonna portante della famiglia, e purtroppo sta per andarsene per colpa di qualcosa che è più forte di lei: un tumore.
Quando viene a sapere di essere malata organizza un finto funerale e manda l’invito ad Emily e alla sua famiglia.
Questo, in teoria, dovrebbe spingere Emily ad andare da lei, grazie alla curiosità di conoscere sua nonna.
In realtà, però, non è Emily che vuole andare a quel funerale, è invece sua madre che la spinge ad andarci.
Situazione bizzarra, considerando che la mamma di Emily è scappata dalla famiglia di Olivia. Questo aprirà la porta alla curiosità della ragazza, al voler sapere di più e alla ricerca della verità. Quanti e quali sono i segreti che tutti conoscono meno che lei?
Mentre Emily cerca di trovare la direzione giusta, ad Oz viene dato l’incarico di proteggerla. Perché ha bisogno di protezione? Perché qualcuno la sta cercando…
Un libro tragico. La McGarry si è divertita a creare una trama degna di questo nome, drammatica in ogni cosa, quasi esagerata. La storia d’amore – perché tanto sappiamo tutti che c’è – tra Oz ed Emily è ben costruita e finalmente non vediamo due ragazzi che si rincorrono senza prendersi mai per motivi futili. Oz ed Emily chiariranno dal primo momento che non si piacciono, per vari e validi motivi, ma che allo stesso tempo, mettendo da parte tutti i casini della famiglia, sono attratti l’uno dall’altra.
Oz è davvero un ragazzo che non dimenticheremo facilmente.
Per tutte le sue caratteristiche, per la trama degna di “Beautiful” e per i due personaggi che mi hanno accompagnata in questi ultimi giorni il mio voto è 8.

La piccola bottega dei sogni – Fiona Harper // Recensione

Preparate una bella tazza di cioccolata calda e la panna montata perché stiamo per parlare de “La piccola bottega dei sogni” di Fiona Harper.

La-piccola-bottega-dei-sogni_hm_cover_big

Titolo: La piccola bottega dei sogni
Autore: Fiona Harper
Editore: Harlequin Mondadori
Pagine: 334
Prezzo: 12,90€
ISBN: 9788869050459

Trama: 

Organizzatrice nata e romantica d.o.c., Nicole ha realizzato il lavoro dei suoi sogni quando ha fondato l’agenzia di proposte matrimoniali Sogni & Fantasie. Il suo lavoro la entusiasma profondamente, fino a quando non accetta di organizzare la proposta di nozze per il fotografo Alex Black da parte della sua fidanzata. Alex, infatti, altri non è che l’uomo che lei ha baciato ad una festa il Capodanno precedente  e che non è mai riuscita a dimenticare. Organizzare la dichiarazione da parte di un’altra non è esattamente l’occasione in cui aveva sperato di rivederlo. Ma se permettesse a se stessa di perdere la testa per il fascino di Alex, comprometterebbe la propria reputazione professionale prima ancora di poter dire di averne una. Che cosa può fare, vivere per sempre efficiente e infelice o disoccupata e contenta?


La copertina è super natalizia e mi fa venire voglia di dicembre ora e subito, la storia è classica e romantica con uno sfondo un po’ diverso, i personaggi sono reali.
Accendete il camino, se lo avete, perché questo libro avrà l’unica pretesa di farvi rilassare completamente.

Nicole si trova ad una festa di Capodanno in maschera quando, prima dello scoccare della mezzanotte, avvista Alex. Sta cercando di dimenticare un suo ex fidanzato che sta per sposarsi quando si avvicina a lui per il suo bacio di mezzanotte.
I due non si vedranno più, fino a quando una donna del mondo dello spettacolo entra nell’agenzia di Nicole, “Sogni & Fantasie”, che organizza bizzarre proposte di matrimonio. La pubblicità potrebbe essere ottima se non fosse che questa donna vuole proporsi proprio ad Alex.

Le andava benissimo concentrarsi sui sogni altrui. Fintantoché tutto fosse filato liscio, prima o poi si sarebbe avverato anche il suo.

Chi di voi non ha mai visto uno di quei video di uomini che organizzano flash mob o scalate dei palazzi per le proposte?
Ultimamente ce ne sono stati ovunque… Ma se non ne avete mai visto nessuno… Ecco una playlist!

Nicole finge di essere una giornalista per scoprire se Alex è pronto a dire “Sì” e la cosa prenderà una brutta piega perché i due continueranno a vedersi per motivi che scoprirete solo leggendo il libro 😉 . A questo punto lei vorrebbe convincere la fidanzata di Alex a lasciar perdere ma teme che la sua azienda possa uscirne fallita…

<<Dici sempre di volere il “reale”, Alex. Ma quando entrano in ballo le emozioni, ecco che la regola non vale più. Tu non vuoi mai vedere le vere emozioni. Le spingi via e fingi che non esistano.>>

Riusciranno Nicole ed Alex a stare insieme?
Voto: 8

Quando scrivi un libro…

Non so quante persone, come me, hanno da sempre provato a scrivere un libro bloccandosi sempre a metà dell’opera, o dopo i primi capitoli…però volevo parlarvi di questo, oggi.
Ne avrò iniziati almeno una ventina, le idee mi sembravano sempre ottime, ma puntualmente qualcosa mi faceva perdere interesse e lasciavo quelle storie a marcire. Dopo qualche giorno aprivo le cartelle del computer e cancellavo tutto definitivamente: non ero mai contenta.
Qualche mese fa è stato indetto un concorso da Ypsilon e Feltrinelli, si chiamava Ypsilon Tellers, ed io ho fatto parte di quelle persone che avevano mandato il manoscritto: ero finalmente riuscita a scrivere una cosa ed a finirla.
Quello che mi ha spinto ad arrivare all’ultimo capitolo di quel libro, forse, è stato il concorso, il sapere che avevo una data entro il quale dovevo finirlo e che non potevo fallire perché se ci fossi riuscita prima di tutto avrei potuto vincere qualcosa ( anche se questa era l’ultima cosa che credevo possibile, e infatti non mi sono classificata tra i primi 10 ), ma soprattutto avrei potuto dire a me stessa : << Ce l’hai fatta >>.
E ce l’ho fatta!
Il libro è stato letto, fino ad ora, da 3 persone esclusa me ed ho ricevuto dei commenti positivi. Ovviamente non riesco a smettere di pensare che siano dovuti al fatto che loro sono miei amici e che mi vogliono bene, però sapere che qualcuno mi sostiene mi fa solo ben sperare.
Quando ho perso il concorso ho cambiato ogni pagina ( all’interno c’erano dei riferimenti pubblicitari necessari per l’ammissione al concorso ) ed adesso è una bellissima ( mi piace pensarlo ) e semplice storia d’amore.

In questo periodo sto scrivendo un’altra cosa e sono molto motivata, vi farò sapere. Intanto però voglio che mi facciate sapere qualcosa voi, lettori. Quanto scrivete? Cosa scrivete? Quali e quante sono le vostre opere finite? So che molti lettori hanno il sogno nel cassetto di scrivere anche loro, un giorno, qualcosa che entri nella libreria degli altri quindi non prendiamoci in giro… facciamo qualcosa per questi sogni!