Dai libri ai film: Venuto al mondo – Margaret Mazzantini

547693_4620237145909_1117790443_nQuesto libro, per me, è stato un grande flop.
Mi è stato regalato per il mio compleanno un paio di anni fa, la mia benefattrice ne aveva sentito parlare molto bene e di conseguenza anche io pensavo che fosse un’opera ottima.
Ho letto le prime 150 pagine forse, nemmeno lo ricordo, e poi ho detto basta. L’ho preso, l’ho chiuso, l’ho riposto nella libreria e mi sono andata a vedere il film al cinema.
Il film non è palloso come il libro… e meno male!
Fan della Mazzantini, non fucilatemi. D’altronde, nella recensione di “Il catino di zinco” lo avevo già detto che non andavo per niente d’accordo con questa scrittrice.

Trama:

Una mattina Gemma lascia a terra la sua vita ordinaria e sale su un aereo, trascinandosi dietro un figlio di oggi, Pietro, un ragazzo di sedici anni. Destinazione Sarajevo. Ad attenderla all’aeroporto, Gojko, poeta bosniaco, amico fratello, amore mancato, che ai tempi festosi delle Olimpiadi invernali del 1984 traghettò Gemma verso l’amore della sua vita, Diego, il fotografo di pozzanghere. Il romanzo racconta la storia di questo amore, una storia di ragazzi farneticanti che si rincontrano oggi, giovani sprovveduti, invecchiati in un dopoguerra recente. Una storia d’amore appassionata, imperfetta come gli amori veri. Ma anche la storia di una maternità cercata, negata, risarcita.

Recensione: 

L’ho trovato scritto male, è molto molto pesante, troppo descrittivo in alcuni punti, fa troppi salti dal passato al presente e a volte fai fatica a capire in quale punto del tempo sia collocato ciò che stai leggendo…
Poi dal film ho anche capito che la trama era interessante, perché sostanzialmente è proprio una bella storia, e mi sono davvero dispiaciuta che questo libro sia stato reso, dalla scrittrice, così petulante. Ho ascoltato opinioni in merito anche da chi prima di me lo aveva letto, perché volevo proprio sapere se il problema ero io o se davvero questo libro non si poteva leggere, e mi è stato detto che dopo le prime pagine diventava più interessante. Io ormai ho visto il film, lo dico proprio sinceramente, la storia la so e di andare a ritornare tra quelle pagine non ho proprio voglia.

Al contrario di tutte le cose negative che ho detto fino ad ora, il film è consigliato e vi lascio di seguito il trailer.

Vi lascio con questo consiglio “filmoso” 🙂
Un bacione

Cioccolato & Libri

Non fidatevi della copertina // Il catino di zinco – Margaret Mazzantini

Qualche tempo fa parlai “male” del libro “Venuto al mondo” dell’autrice Margaret Mazzantini ma, nonostante questo, ho deciso di dare una seconda possibilità all’autrice.
Come l’ho fatto? Acquistando il giornale “Donna Moderna” con allegato il libro “Il catino di zinco”.
La copertina è molto carina, come potete vedere nella foto sotto, ma il contenuto?…
Scopriamolo insieme!

IMG_20150823_084450

Al centro di questo romanzo, il primo scritto da Margaret Mazzantini, c’è l’esistenza drammatica di una donna coerente e volitiva, che riesce sempre a conservare con coraggio e tenacia la sua indipendenza interiore. E’ Antenora, eroina di un mondo arcaico, ne quale, pur confinata all’interno delle mura, esercita un matriarcato energico e indiscusso. Valori netti e semplici, sentimenti forti ed esclusivi la renderanno capace di affrontare dittature, guerre, e la difficile ricostruzione, senza mai perdersi d’animo. Di fronte alla sua morte, una donna di un’altra generazione, la nipote, ne tratteggia un superbo ed evocativo ritratto. Un romanzo intenso e coinvolgente costruito attorno a una donna in grado di essere sempre se stessa nonostante l’ostilità del mondo e della storia.

Leggendo questo libro qualcuno di voi potrà chiedersi: per chi è stato scritto? Per quale tipo di pubblico? Un pubblico giovane, in modo che impari qualcosa del passato, o un pubblico di persone colte?
Il linguaggio non è consono ad una lettura leggera ( anche se non era quella che stavo cercando ) e certi termini sono troppo rari nella lingua italiana, tanto da non essere subito capiti. Tanto di cappello a Margaret Mazzantini che ha un vocabolario così ricco ma io non lo ho ancora a diciotto anni. Posso capire che a molte persone lei piaccia come autrice ma io dopo due libri flop non mi sento di comprarne e leggerne più.
Penso che, se scrivesse in maniera più fluida e comprensibile, le sue storie potrebbero essere meravigliose.

Voto: 6

Taylor Swift ~ Book Tag

taylorswift

Oggi… BOOK TAG!

Sono stata gentilmente nominata da Racconti dal passato per questo, a mio parere, bellissimo TAG.
Farò il Taylor Swift Book Tag, secondo il quale bisogna associare un libro ad ogni sua canzone.
Per questo Tag nomino Valentina Reads e Love,Books,Travels.

Buona lettura!

 We are never ever getting back together ► Un libro o una serie di cui pensavi di esserti inamorata ma che poi hai finito per odiare

A questa canzone associo il libro “Venuto al mondo” di Margaret Mazzantini. L’ho iniziato pensando che fosse un bel libro, ne avevo sentito parlare, consigli da chiunque lo avesse letto. Mi sono fermata alle prime pagine e non ho mai continuato. E’ RARO per me non finire un libro quindi rendiamoci conto della gravità della situazione.

♣ Red ► Un libro con la copertina rossa

A “Red” associo il libro “Meno male che ci sei” ha una copertina prevalentemente rossa con qualche sfumatura di fuxia. Non potete capire quanto sia stato difficile per me capire che ho letto poco e niente con la copertina rossa!

♣ The best day ► Un libro che ti fa sentire nostalgica

A questa canzone associo… “Una stanza piena di sogni”. Mi ha fatto sentire nostalgica quando l’ho terminato, non riuscivo a credere di dover abbandonare i personaggi. Credetemi, TROPPO BELLO.

♣ Love story ► Un libro con una storia di amore proibita

Beh.. assolutamente “Il circo della notte”. Quale migliore storia d’amore proibita di una che si sviluppa tra due rivali in una gara destinata a finire con la morte di uno dei due?

♣ I knew you were trouble ► Un libro con un personaggio cattivo che però ami

La saga di “Wicked Lovely”. Amavo il personaggio di Keenan, anche se era “l’antagonista” perchè voleva ostacolare la storia d’amore della protagonista con un ragazzo, io lo amavo! Giuro, ci avevo proprio perso la testa.

♣ Innocent ► Un libro che ti hanno spoilerato

Sinceramente, mi spoilero sempre tutto da sola! Però pensandoci mi hanno spoilerato “L’amico ritrovato”. Era per un progetto di scuola e non avevo avuto tempo di leggerlo ahah poi ho recuperato 😉

♣ Everything has changed ► Un libro in cui un personaggio subisce un forte cambiamento/sviluppo

La protagonista di “La principessa che credeva nelle favole” vive nel suo mondo perfetto, col perfetto principe azzurro. Il principe azzurro la maltratta e lei non se ne accorge, troppo accecata dall’amore. Un giorno però qualcosa cambia, qualcuno la mette in guardia, ed affronterà un viaggio verso il cambiamento.

♣ You belong with me ► Un libro di cui aspetti l’uscita con ansia

In questo momento aspetto con ansia l’uscita dell’ultimo libro della saga di M.J.Heron di cui ho letto “Implosion” ed “Insidia”… ma non ce n’è traccia! Non so nemmeno come si chiamerà! 

♣ Forever and always ► La tua coppia letteraria preferita

La mia coppia letteraria preferita è… rullo di tamburi…Wendy e Loki della saga “Trylle” composta da “Switched”, “Torn” e “Ascend”

♣ Come back, be here ► Il libro che non presteresti per paura che ti manchi troppo

Non presterei MAI “Scrivimi ancora”, ci tengo davvero troppo… ❤

Se volete essere taggati anche voi lasciate un piccolo commento qui sotto e vi aggiungerò nell’articolo!

Un bacione, Cioccolato e libri.