Recensione: Un battito d’ali – Sveva Casati Modignani

ImmagineReaders,

oggi vi parlo di “Un battito d’ali”, nuovo libro di Sveva Casati Modignani.

Sveva Casati Modignani è una delle firme più amate della narrativa contemporanea. I suoi libri sono tradotti in venti paesi e hanno venduto oltre dodici milioni di copie. Dopo Il Diavolo e la rossumata (2012) e Il bacio di Giuda (2014), Un battito d’ali è il terzo volume della serie autobiografica. L’autrice vive da sempre a Milano, nella casa di famiglia in cui è nata, e dove si svolge l’episodio da cui prende avvio questo racconto. Sveva è inginocchiata nel suo giardino, intenta a sradicare le erbe infestanti. All’improvviso sente un profumo inequivocabile, quello di suo padre, e si rende conto di quanto lui le sia ancora vicino nonostante sia mancato ormai trent’anni fa. “Caro papà, è stato così che ho deciso di raccontarti quello che ti ho sempre taciuto…”, scrive, aprendo lo scrigno della memoria.
Il ricordo la riporta alla fine degli anni cinquanta, a Milano, quando è una giovane donna costretta a lasciare l’università per affacciarsi al mondo del lavoro con la piena consapevolezza di non saper fare nulla di concreto. Si improvvisa segretaria prima in un ufficio di rappresentanza commerciale, poi in una prestigiosa galleria d’arte, dove incrocia artisti e intellettuali che solleticano la sua curiosità. Ma per quel lavoro non sente alcuna inclinazione, e ben presto capisce di dovere imboccare un’altra strada, perché ciò che le piace davvero è il mestiere di scrivere. Diventerà una narratrice dopo anni di giornalismo.
Gli esordi di Sveva Casati Modignani hanno dell’incredibile, anche perché raccontano un’Italia del boom economico che non esiste più, dove le prospettive di lavoro erano molto diverse da oggi.
In questo viaggio nel passato, che alterna una graffiante lucidità con la tenerezza che la lega alle persone amate, l’autrice conduce il lettore fino alle soglie della sua affermazione come scrittrice, quando pubblica il suo primo romanzo. E ci ricorda che, nella vita, nulla avviene per caso, che dagli errori si può imparare, che ogni porta chiusa ha una sua chiave per aprirsi.


Il mio pensiero

Quando mi è stato proposto di leggere questo volume autobiografico di Sveva Casati Modignani, la prima cosa che ho pensato è stata “sono davvero curiosa di sapere come ha fatto questa donna a diventare quella che è”.
Tutti hanno una storia, anche quelli che sembrano lontani anni luce da noi. Siamo tutti nati nello stesso modo, ma nella crescita c’è qualcosa che ci differenzia e che ci rende quelli che siamo.
Mi ha colpito moltissimo, nel libro, come l’autrice racconta il rapporto con il padre. In ogni parola traspare il bene che gli ha voluto e quanto sia sempre contato per lei.
Sveva è riuscita a mostrare a suo padre la comprensione che lui ha sempre cercato, anche solo con un sorriso, e lo ha ascoltato in ogni suo consiglio. Avendo una moglie che lo ha sempre tenuto in riga, lui sembrava quasi non riuscire mai a prendere la situazione in mano.
Una figlia come Sveva, però, gli ha sempre teso la mano per farlo sentire importante… perché lui era molto importante.
Una carriera da segretaria era ciò al quale Sveva era costretta ad aspirare, per portare a casa i soldi necessari, ma non è mai stato ciò che voleva davvero.
Ad oggi è una grande scrittrice, perciò probabilmente la sua strada definitiva l’ha ormai trovata.
Consiglio di leggere questo libro a chi non si dà mai per vinto, a chi continua a sognare e ad ambire a “qualcosa di più” anche quando vede tanti ostacoli lungo la strada.

Annunci

3 thoughts on “Recensione: Un battito d’ali – Sveva Casati Modignani

  1. Mia madre amava molto i libri di Sveva Casati Modignani ragion per cui in casa mia ce ne sono sempre stati molti e ho finite per leggerli tutti anch’io. E se lo stile e’ un po’ troppo zuccheroso per i miei gusti odierni, i suoi romanzi continuano ad essermi cari in quanto raccontano come dici tu di un’Italia che non esiste più…

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...