Citazioni: Fai bei sogni – Massimo Gramellini

GramelliniFai-bei-sogni300dpi-11

  • Che disgrazia.
    Così giovane.
    Povero bambino.
    Brutto male.
    Come se fosse esistito un male bello, che ti faceva l’elemosina di lasciarti vivo.
  • Certe domande mi facevano paura. O forse mi spaventavano di più le risposte.
  • <<Mi dispiace bambino… Non ce la faccio a volerti bene. Nessuno ne ha mai voluto a me e… non so come si fa.>>
    <<Se vuoi, te lo insegno io.>>
    Un po’ in effetti me lo ricordavo ancora.
    <<Non ci riesco… scusami…>>
  • Chiusi gli occhi e lo vidi. Giovane, adulto, vecchio, come non sarebbe stato mai, e poi di nuovo bambino: con quel buco nello stomaco che non avevo fatto in tempo a riempire.
    Ancora una volta mi ero illuso che la vita fosse una storia a lieto fine, mentre era soltanto un palloncino gonfiato dai miei sogni e destinato a esplodermi sempre fra le mani.
  • Protesi le labbra verso le sue, ma non dovetti compiere l’intero percorso perché me le trovai addosso a metà strada.
    Sapevano di bei sogni.
  • Sentii un morso allo stomaco che mi sorprese per la sua intensità. Era solo paura di perderlo o avevo appena scoperto quanto gli volevo bene?
  • <<Ho amato soltanto tua madre, sai?>>
    <<Anche tuo figlio, spero.>>
    <<Non ho capito mai niente di te. Però sì, ti ho voluto bene. Sulla fiducia.>>

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...